Glossario finanziario - Rischio di Mercato

Definizione

E' il rischio relativo agli effetti imprevisti sul valore di mercato di attività e passività prodotti da variazioni dei tassi di interesse, dei tassi di cambio e da altri prezzi delle attività.

Approfondimenti

E' il rischio in cui incorre l'investitore in seguito a variazioni generali del mercato. Diverse sono le variabili che influenzano l’andamento dei mercati e a cui corrispondono sottocategorie del rischio di mercato. Tra di esse figurano: rischio di tasso di interesse (dovuto a variazioni del tassi di interesse); rischio di cambio; commodity risk (legato alle variazioni nei prezzi delle merci, soprattutto metalli preziosi e prodotti energetici); rischio azionario (dovuto alla variabilità dei corsi azionari).
Validi strumenti per la copertura (hedging) di un portafoglio di titoli dal rischio di variazione dei prezzi di mercato sono gli strumenti derivati. Infatti, l’utilizzo dello strumento derivato consente di neutralizzare l’andamento avverso del mercato, bilanciando le perdite/guadagni sull’attività sottostante con i guadagni/perdite sul mercato dei derivati. Ad esempio, gli stock index future sono utilizzati come strumenti di copertura da variazioni degli indici di Borsa e quindi variazioni nei corsi dei titoli azionari ponendosi, così, come strumenti di copertura del rischio azionario.
Con particolare riferimento agli strumenti azionari, il rischio di mercato si contrappone al rischio specifico, relativo all’andamento della singola società emittente. Da questo punto di vista, il rischio di un'azione viene suddiviso in: a) rischio sistematico (dipendente dalla situazione economica e dall’andamento dei mercati finanziari) e misurato dal coefficiente beta; b) rischio non sistematico o rischio specifico (dipendente dalle caratteristiche della società emittente che si sta considerando).
Operando una diversificazione del portafoglio titoli (ad esempio, investendo il proprio patrimonio in quote di fondi comuni d’investimento, o in azioni di una società di investimento a capitale variabile), è possibile ridurre quest’ultimo rischio. Il rischio sistematico, al contrario, non è eliminabile: infatti, pur diversificando su diversi mercati, il portafoglio titoli rimane esposto ad eventi di portata internazionale (depressione economica, guerre). Sulla base di ciò si sostiene che l’investitore dovrebbe essere remunerato solo per il rischio sistematico.

Sinonimi

Nuova Ricerca

Rischio di Mercato

Formazione finanziaria

Consulta la sezione Formazione Sotto la Lente per approfondire le tue conoscenze sul mondo della finanza e di Borsa Italiana.

VAI


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.