Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

Glossario finanziario - Asset Backed Security

Definizione

Strumento finanziario i cui flussi (in termini di interessi e di capitale) sono collegati ai flussi di cassa associati a un pool di strumenti segregati.

Approfondimenti

Le asset backed security (ABS) sono strumenti emessi a fronte di operazioni di cartolarizzazione da un particolare intermediario denominato special purpose vehicle (SPV). Questo intermediario emette ABS per finanziare l'acquisto del portafoglio di attività oggetto dell'operazione di cartolarizzazione, pertanto viene ad esistere un legame diretto tra le attività presenti nel portafoglio segregato e le ABS: i lfussi di cassa provenienti dagli asset presenti nel portafoglio ceduto vengono utilizzati per rimborsare interessi e valore nominale dei titoli emessi dallo SPV.
L'attivo segregato, ossia il portafoglio sottostante l'operazione di cartolarizzazione, può essere costituito da mutui ipotecari, prestiti, obbligazioni, crediti commerciali, crediti derivanti da carte di credito o altro ancora. In funzione della tipologia di attivo sottostante, le ABS possono essere classificate in:
• credit loan obligation (il portafoglio è costituito da prestiti bancari);
• collateralized bond obligation (il portafoglio è costituito da junk bond);
• collateralized debt obligation (il portafoglio è costituito da obbligazioni, strumenti di debito e titoli in generale);
• collateralized mortgage obligation (il portafoglio è costituito da mutui ipotecari su immobili residenziali);
• commercial mortgage backed security (il portafoglio è costituito da mutui ipotecari su immobili commerciali).
In Italia, dal 17 gennaio 2000, sul segmento EuroMOT sono quotate le ABS in possesso delle seguenti caratterisitche:
• ogni singola emissione relativa ad una operazione di cartolarizzazione deve avere un valore nominale di almeno € 50 milioni;
• sufficientemente diffuse presso il pubblico o presso gli investitori istituzionali in modo da garantire un regolare funzionamento del mercato;
• sottoposte a continua valutazione da parte di almeno una agenzia di rating;
• sulle quali vi sia la presenza di almeno un operatore specialista che si impegna a sostenere la liquidità degli strumenti trattati.

Nuova Ricerca

Asset Backed Security

Formazione finanziaria

Consulta la sezione Formazione Sotto la Lente per approfondire le tue conoscenze sul mondo della finanza e di Borsa Italiana.

VAI


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.