Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

Sei in:  Home page  ›  Glossario  › Redditività del Capitale Proprio - Glossario Finanziario

Glossario finanziario - Redditività del Capitale Proprio

Definizione

Misura del rendimento contabile di un'azienda. E' data dal rapporto tra il reddito netto e il patrimonio netto di una società risultanti dal bilancio di esercizio. E' detta anche Return on Equity (ROE).

Approfondimenti

Misura la redditività del patrimonio netto, ovvero il rendimento del capitale investito nell'azienda dagli azionisti. Essa pertanto indica la capacità di remunerare il capitale di rischio. Quindi il ROE deve essere almeno sufficiente a coprire il costo del capitale di rischio. Pertanto affinché l'azienda sia in grado di generare utili anormali, è necessario che il valore del ROE sia superiore al costo del capitale proprio.
Empiricamente si osserva che per effetto delle forze competitive di mercato, il valore del ROE di ciascuna azienda converge generalmente verso il valore medio di mercato in un arco temporale di 5-10 anni. Il valore medio di mercato di lungo periodo del ROE è compreso tra il 10 e il 14%. Un ROE superiore al livello medio attrae infatti aziende concorrenti (il che determina una riduzione del ROE delle aziende con valori superiori a tale livello medio), mentre il capitale se ne andrà da quelle aziende con valori di ROE inferiori alla media per dirigersi verso investimenti più profittevoli.
Il ROE è influenzato da diversi elementi, come si evince dalla seguente formula:
ROE = [ ROI + MT/E x (ROI - r) ] x s
dove: ROI = Return on investment (o Rendimento sul Capitale Investito); MT = Mezzi di terzi (ossia risorse portate nella società a titolo di capitale di debito da soggetti diversi dagli azionisti, ad esempio, debiti commerciali e finanziari); E = Equity o patrimonio netto; (si noti che il rapporto tra MT/E è detto leva finanziaria o leverage); r = Oneri finanziari netti / mezzi di terzi (rappresenta il costo netto relativo alle risorse apportate da soggetti diversi dagli azionisti); s = Utile netto / risultato della gestione caratteristica (misura l'incidenza della gestione straordinaria e della gestione fiscale).
Il ROE viene usato per effettuare un confronto su base storica, relativamente alla redditività del patrimonio netto di una società in anni diversi. Relativamente ad uno stesso periodo di tempo, si confronta il ROE di una società con quello di altre imprese del settore.

Esempio

Il bilancio di esercizio del 2004 della società Gamma riporta i seguenti valori: Reddito netto = € 1.000; Capitale sociale = € 10.000; Riserve: legali = € 50; Riserve statutarie = € 60; Utili portati a nuovo = € 100; Riserva sovrapprezzo azione = € 200.
ROE = 1.000 / (10.000 + 50 + 60 + 100 + 200 +1.000) = 8,76%.

Sinonimi

Acronimo

ROE

Nuova Ricerca

Redditività del Capitale Proprio

Formazione finanziaria

Consulta la sezione Formazione Sotto la Lente per approfondire le tue conoscenze sul mondo della finanza e di Borsa Italiana.

VAI


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.