Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

Glossario finanziario - Indice S&P500

Definizione

Indice azionario rappresentativo dell'andamento dei primi 500 titoli azionari, in termini di capitalizzazione, quotati sui mercati borsistici statunitensi (NYSE e NASDAQ).

Approfondimenti

L'indice S&P 500 è un indice azionario di tipo value weighted (il prezzo di ogni azione viene ponderato per la capitalizzazione) che comprende le 500 più grandi società, in termini di capitalizzazione, quotate sul NYSE e sul NASDAQ. Lo S&P 500 è stato introdotto nel mercato nel 1957.
Le azioni che compongono l'indice sono selezionate nell'ambito di un paniere di titoli che soddisfano i seguenti requisiti:
• l'emittente deve essere una società statunitense;
• la capitalizzazione di mercato deve essere almeno pari a $ 4 miliardi;
• la società deve aver prodotto un risultato positivo nei precedenti 4 trimestri;
• il titolo deve possedere una elevata liquidità e la turnover velocity del flottante deve essere pari almeno 30% (ciò significa che il rapporto tra il controvalore delle azioni negoziate in un anno e la capitalizzazione di mercato deve essere almeno pari a 0,3);
• la società deve possedere un flottante pari almeno al 50%;
• il peso dei diversi settori industriali all'interno dell'indice deve riflettere il loro peso all'interno del mercato di riferimento.
Affinché il numero di azioni presenti nell'indice sia realmente rappresentativo del mercato, viene calcolato, per ogni titolo, l'investable weight factor (IWF). Tale indicatore serve per escludere pacchetti di azioni (superiori al 5%) di proprietà degli azionisti di lungo periodo e quindi non destinati alle negoziazioni di borsa. L'IWF è pari al rapporto tra il flottante realmente disponibile per il trading ed il totale delle azioni emesse.
Lo S&P 500 non è sottoposto a revisioni periodiche programmate con cadenze temporali predeterminate; eventuali modifiche relative a inserimenti, esclusioni e/o cancellazioni di uno o più componenti oppure modifiche attinenti i pesi associati ad ognuno dei componenti (operazioni di ribilanciamento) che si rendono necessarie a seguito di operazioni sul capitale, così come le modifiche del IWF, possono avvenire in qualunque momento dell'anno.
La formula utilizzata per il calcolo del S&P 500 è la seguente:

dove p(i) rappresenta il prezzo della i-esima azione, q(i) il numero di azioni i, IWF(i) il fattore di correzione del flottante per l'azione i ed infine D rappresenta il divisore.
Il divisore viene modificato a seguito di cambiamenti dell'indice o di particolari operazioni sul capitale delle società, che generano una modifica della capitalizzazione di borsa; la variazione del divisore si rende necessaria al fine di assicurare la continuità tra i valori dell'indice stesso.

Nuova Ricerca

Indice S&P500

Formazione finanziaria

Consulta la sezione Formazione Sotto la Lente per approfondire le tue conoscenze sul mondo della finanza e di Borsa Italiana.

VAI


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.