Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

Sei in:  Home page  ›  Glossario  › Fixed To Floating Swap - Glossario Finanziario

Glossario finanziario - Fixed To Floating Swap

Definizione

Contratto swap, appartenente alla categoria dei currency swap, in cui una parte paga interessi a tasso fisso su una valuta e riceve dalla controparte interessi a tasso variabile su un'altra valuta.

Approfondimenti

Attraverso la sottoscrizione di un currency swap, due controparti si impegnano a scambiarsi flussi di pagamento periodici in due valute diverse, relativamente al capitale e al pagamento degli interessi, secondo le specifiche modalità contrattuali.
In particolare in un fixed to floating swap l'acquirente si impegna ad effettuare pagamenti calcolati applicando un tasso di interesse fisso (concordato) ad un capitale nozionale espresso in una determinata valuta, mentre la controparte si impegna ad effettuare pagamenti periodici applicando un tasso di interesse variabile ad un capitale nozionale espresso in una diversa valuta.
I cash flow relativi a tale contratto riguardano:
• lo scambio a pronti di una data quantità di una valuta in cambio di un’altra valuta al tasso di cambio corrente (capitale nozionale);
• la corresponsione da parte di entrambe le controparti, per tutta la durata del contratto, degli interessi periodici (a tasso fisso e a tasso variabile) maturati sul capitale nozionale denominato nelle rispettive valute;
• lo scambio (di segno opposto) del nozionale a termine.
La posizione di ciascuna delle controparti può essere interpretata come l'assunzione contemporanea di una posizione lunga, relativa ad un’attività, che frutta interessi attivi nella valuta di denominazione di tale posizione, e di una posizione corta, relativa ad una passività, che comporta interessi passivi nella valuta di denominazione della posizione corta.
La sottoscrizione di uno strumento derivato di questo tipo è motivata da uno dei seguenti obiettivi:
• possibilità di modificare una passività esistente, trasformando la valuta di denominazione ed il tasso di interesse;
• creazione di titoli sintetici ossia titoli ottenuti dalla combinazione delle caratteristiche di diversi strumenti finanziari;
• ottenimento di una valida copertura (hedging) contro il rischio di cambio.

Nuova Ricerca

Fixed To Floating Swap

Formazione finanziaria

Consulta la sezione Formazione Sotto la Lente per approfondire le tue conoscenze sul mondo della finanza e di Borsa Italiana.

VAI


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.