Glossario finanziario - Asta di Chiusura

Definizione

Modalità  di negoziazione che prevede l'immissione, la modifica e la cancellazione di proposte di negoziazione in un determinato intervallo temporale (pre-asta) finalizzata alla conclusione di contratti in un unico momento futuro (chiusura) e a un unico prezzo (prezzo di asta di chiusura).

Approfondimenti

L'asta di chiusura è impiegata nei mercati order driven per definire il prezzo di chiusura dei titoli. E’ prevista per i mercati Euronext Milan (incluso l’Euronext STAR Milan), Euronext MIV Milan, ETFplus, MOT e Euronext Growth Milan. Essa è organizzata in forma di asta a chiamata telematica e simultanea per tutti i titoli ed è articolata nelle fasi di determinazione del prezzo teorico d’asta di chiusura (pre-asta) e nella conclusione dei contratti (chiusura). Durante la fase di pre-asta gli operatori immettono, modificano e cancellano le loro proposte di negoziazione; il sistema ordina tali proposte in base al prezzo (decrescente per gli acquisti e crescente per le vendite) e, a parità di prezzo, in base all'orario di immissione. In particolare durante la fase di pre-asta possono essere introdotti i seguenti tipi di proposta di negoziazione:
a) con limite di prezzo (o limit order), proposte di negoziazione che possono essere eseguite ad un prezzo uguale o migliorativo rispetto al proprio prezzo limite;
b) senza limite di prezzo (o market order), proposte di negoziazione eseguibili a qualsiasi prezzo che hanno sempre priorità di esecuzione rispetto le proposte con limite di prezzo;
c) stop limit order, proposte di negoziazione con limite di prezzo che sono attivate nella fase di negoziazione continua al raggiungimento di un determinato livello del prezzo dell’ultimo contratto concluso (cd. “stop price”);
d) stop order, proposte di negoziazione senza limite di prezzo che sono attivate nella fase di negoziazione continua al raggiungimento di un determinato livello del prezzo dell’ultimo contratto concluso (cd. “stop price”). Le tipologie di proposte stop order e stop limit order non possono essere immesse nei mercati MOT ed ETFplus. Le proposte market order nel mercato ETFplus possono essere immesse solo nella fase di negoziazione continua.
Nelle fasi di pre-asta possono inoltre essere immesse le tipologie di proposte market to limit, che partecipano alla fase di asta come market order e possono essere eseguite al prezzo d’asta; per l’eventuale parte residua sono trasferite alla fase di negoziazione continua come limit order. Tali proposte non possono essere immesse nelle fasi di pre-asta del mercato ETFplus. In questa fase il sistema calcola e aggiorna continuamente il prezzo teorico d'asta determinato sulla base di una serie di criteri gerarchici.
Secondo tali criteri il prezzo teorico d'asta è quel prezzo:
• al quale è negoziabile la maggiore quantità di titoli (pari o multiplo del lotto minimo di negoziazione); • nel caso in cui lo stesso quantitativo sia negoziabile a più livelli di prezzo, è quello che produce il minor quantitativo non negoziabile relativamente alle proposte in acquisto o vendita, con prezzi uguali o migliori del prezzo considerato;
• a parità di tale criterio, il prezzo teorico d’asta coincide con il prezzo più alto se la maggiore pressione è sul lato degli acquisti o con il prezzo più basso se la maggiore pressione è sul lato delle vendite;
• a parità di tale criterio (uguale pressione sul lato acquisti e sul lato vendite), viene scelto il prezzo più prossimo al prezzo statico;
• qualora non esista un prezzo statico si ricorre al prezzo più basso tra i prezzi precedenti.
Il prezzo teorico coincide con il prezzo dinamico qualora siano presenti in acquisto e vendita soltanto proposte senza limite di prezzo. Non è consentita l’immissione di proposte con limite di prezzo aventi prezzi superiori o inferiori ai limiti percentuali di variazione massima dei prezzi stabiliti da Borsa Italiana nella Guida ai Parametri comunicata tramite Avviso. Al termine dell’asta di chiusura le proposte con limite di prezzo non eseguite (in tutto o in parte) sono trasferite alla negoziazione al prezzo di asta di chiusura (se prevista) o alla prima fase di negoziazione del giorno successivo con prezzo e priorità originari se previsto dai parametri di validità specificati per la proposta. Le proposte senza limite di prezzo sono invece cancellate. Le market to limit ineseguite o in tutto o in parte se previsto dai parametri di validità sono trasferite alla negoziazione al prezzo di asta di chiusura (se prevista) o al giorno successivo, nel qual caso il limite di prezzo è il prezzo d’asta o, in sua assenza, il prezzo statico.
La negoziazione al prezzo di asta di chiusura è un abbinamento automatico delle proposte di segno contrario al prezzo di asta di chiusura, l’esecuzione parziale di proposte comporta la creazione di una proposta esposta con la priorità temporale originaria. Se vengono immesse proposte al prezzo d’asta di chiusura in questa fase e rimangono ineseguite, esse vengono cancellate. Questa negoziazione avviene solo in caso di formazione di un prezzo d’asta valido. Per i mercati Euronext Milan, Euronext MIV Milan e MOT il prezzo di asta di chiusura, se determinato, rappresenta in genere il prezzo di riferimento.
L’asta di chiusura si svolge:
- dalle 17.30 alle 17.35 per i titoli appartenenti all’Euronext Milan (incluso lo Euronext STAR Milan), al Euronext MIV Milan, al MOT, all’ETFPLUS;
- dalle 17.25 alle 17.35 per i titoli del segmento Euronext Growth Milan.

Nuova Ricerca

Asta di Chiusura

Formazione finanziaria

Consulta la sezione Formazione Sotto la Lente per approfondire le tue conoscenze sul mondo della finanza e di Borsa Italiana.

VAI


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.