Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

Borsa Tedesca: il Dax, il principale indice azionario

Come è composto il Dax, dove è quotato e quali sono gli orari di contrattazione. I titoli che ne fanno parte, i requisiti per entrare nel paniere e le revisioni annuali.



20 Nov 2018 - 10:30

L'indice Dax (Deutscher Aktien Index) è composto dai 30 titoli tedeschi a maggiore capitalizzazione e liquidità quotati sul Segmento 'Prime Standard' della Borsa di Francoforte (Frankfurt Stock Exchange) e negoziati in continua sulla piattaforma Xetra.

Introdotto nel 1988, il Dax rappresenta il principale indice azionario della Borsa tedesca: gli scambi sui titoli compresi in questo indice rappresentano infatti l'80% del controvalore totale.

Orario

L'indice viene calcolato a partire dalle ore 9 del mattino fino alle 17,30. Dalle 8 del mattino fino alle 9 e dalle 17,30 fino alle 22, Deutsche Börse calcola l'indice X-Dax sulla base dei prezzi del future sul Dax. Il Dax 30 esprime la variazione delle quotazioni ponderate per il flottante. La base è il 30 dicembre del 1987 ed è pari a 1.000 punti. Dal 1 gennaio 2006 l'indice Dax viene calcolato ogni secondo. Essendo un indice di performance (ossia il cui rendimento è total return), con l'obiettivo di rispecchiare l’andamento dei ricavi del mercato nel suo complesso, nel suo calcolo confluiscono i pagamenti di dividendi e i ricavi dei diritti d’opzione.

L'Indice Dax viene utilizzato come base nel calcolo dei sotto indici Dax ex Financials e Dax ex Financials 30, che escludono i titoli appartenenti ai settori Bancario, Servizi Finanziari, Assicurazioni e Real Estate.

Requisiti per entrare nel paniere dei 30

I titoli inseriti nell'indice Dax vengono selezionati sulla base di criteri di capitalizzazione, volumi di negoziazione e altri criteri di verifica volti ad evitare l'assegnazione di un peso eccessivo all’interno dell'indice a poche società e possono appartenere sia ai settori tradizionali sia ai settori tecnologici.

E' tuttavia necessario che la società sia quotata da almeno tre anni e che il flottante sia almeno pari al 15%. Verificati i criteri di eleggibilità (possesso di una sede legalmente registrata in Germania, ammissione al segmento 'Prime Standard' della Borsa di Francoforte, quotazione del titolo su Xetra, adempimento degli standard internazionali in materia di trasparenza), vengono valutati quelli di ammissione: il totale dei volumi scambiati su Xetra e sulla Borsa di Francoforte nel corso degli ultimi 12 mesi e la capitalizzazione delle azioni flottanti all’ultimo giorno di negoziazione del mese. Per il calcolo della capitalizzazione vengono considerate le azioni ordinarie, quelle privilegiate e le azioni di nuovo godimento.

I titoli del Dax

I titoli che attualmente fanno parte del Dax 30 sono: Adidas AG, Allianz SE, BASF SE, Bayer AG, Beiersdorf AG, Bayerische Motoren Werke AG, Continental AG, Covestro AG, Daimler AG, Deutsche Boerse AG, Deutsche Bank AG, Deutsche Post AG, Deutsche Telekom AG, E.ON SE, Fresenius Medical Care AG & Co KGaA, Fresenius SE & Co KGaA, HeidelbergCement AG, Henkel AG & Co KGaA, Infineon Technologies AG, Deutsche Lufthansa AG, Linde PLC, Merck KGaA, Muenchener Rueckversicherungs-Gesellschaft AG in Muenchen, RWE AG, SAP SE, Siemens AG, Thyssenkrupp AG, Vonovia SE, Volkswagen AG, Wirecard AG.

I comparti  più rappresentati sono le utilities, i beni e servizi industriali, il settore assicurativo, quello automobilistico, quello chimico e quello bancario. Le società di maggior rilievo sono E.On, Allianz, Siemens, Deutsche Bank e DaimlerChrysler.

Revisioni

Una volta all’anno l’indice Dax è soggetto ad un aggiustamento ordinario dei suoi componenti. Ogni tre mesi invece la composizione dell'indice viene rivista per un aggiustamento straordinario, in caso di variazioni di corso non dipendenti dal mercato, come ad esempio i pagamenti dei dividendi e le operazioni di capitale, fusioni, acquisizioni o fallimenti.

Altri Indici della Borsa Tedesca

Il listino tedesco comprende anche altri indici: l’M-Dax (che include i 50 maggiori titoli a media capitalizzazione dopo il Dax), il C-Dax (Composite Dax) che comprende tutti i titoli quotati all’FSE, il Tec-Dax, che raggruppa le prime 30 compagnie del comparto tecnologico, l’H-Dax, successore del Dax 100, che comprende i titoli del Dax, M-Dax e Tec-Dax, l’S-Dax (50 società small e medium cap)e l’Oko-Dax, nato nel 2007 che racchiude le prime 10 società che operano nel settore delle energie rinnovabili.

 

Borsa Virtuale

Scopri Borsa Virtuale, il servizio gratuito per creare il tuo portafoglio e simulare le operazioni di trading.

Glossario finanziario

Hai dei dubbi su qualche definizione? Consulta il glossario finanziario di Borsa Italiana.

VAI


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.