Borsa francese: il CAC 40, il principale indice azionario

Cosa è il CAC 40, il metodo di selezione dei titoli che entrano nel paniere, le revisioni, gli orari di contrattazione e le azioni che ne fanno parte.



FTA Online News, Milano, 12 Dic 2018 - 11:30

Il CAC 40 (Cotation Assistèe en Continu) è l’indice che comprende i 40 titoli francesi o esteri a maggior capitalizzazioni quotati presso la sede parigina di Euronext. La sua principale funzione è quella di rappresentare l’evoluzione del mercato Euronext Paris e serve come base per numerosi prodotti derivati nonché come benchmark per la gestione di portafoglio. È un indice basato sul flottante [1].


SELEZIONE DEI TITOLI

Dal primo dicembre 2003 il paniere viene costruito selezionando quaranta titoli da un elenco continuamente aggiornato comprendente i 100 titoli a maggior capitalizzazione flottante trattati a Parigi (in precedenza l'indice si basava sulla capitalizzazione totale di mercato). Le azioni del CAC 40 sono scelte indipendentemente dal Paese in cui la società è registrata e/o opera, a condizione che i titoli siano trattati a Parigi. Non possono tuttavia essere inseriti nell’indice i titoli delle holding e le cosiddette Penny Stocks[2]. In caso di esistenza di diverse classi di azioni (ad esempio risparmio, ordinarie, nominative…) vengono prese in considerazione quelle più scambiate sul mercato, quindi solitamente le azioni ordinarie.

Sebbene i titoli che compongono il CAC 40 siano prevalentemente di società francesi, quasi il 45% delle azioni quotate a Parigi sono in mano ad investitori esteri, percentuale che risulta la più elevata tra le principali borse europee. Tale peculiarità è da attribuirsi al fatto che gran parte di queste società siano multinazionali o comunque società internazionali.

La liquidità dei titoli viene misurata sulla base di due indicatori, lo spessore e l'ampiezza. Lo spessore dipende dallo spread medio percentuale (differenza tra i migliori prezzi in acquisto e in vendita) e dalla volatilità dei prezzi, mentre l'ampiezza dipende dal flottante e dalla turnover velocity giornaliera di ogni titolo[3].


REVISIONI

L’indice è stato costruito in modo da avere un valore pari a 1000 al 31 dicembre 1987, con una capitalizzazione pari a 370.437.433.958 franchi francesi. Euronext, attraverso l’organo di controllo denominato Conseil Scientifique, procede a revisioni trimestrali dell'indice che hanno effetto almeno due settimane dopo la pubblicazione, e ad una revisione annuale relativa ai flottanti, nel mese di Settembre. Vengono poi effettuate anche altre revisioni in conseguenza di eventi societari particolari che alterano il prezzo, il peso oppure il flottante o qualora vengano diffusi altri dati sensibili riferiti ad una o più azioni incluse nel paniere. In particolare si procede ad un ribilanciamento straordinario nel caso in cui vi sia una variazione del flottante pari o superiore al 5% o in caso di Opa.

L'indice non subisce invece alcuna rettifica a seguito dello stacco di dividendi da parte delle azioni che lo compongono; per questo motivo è soggetto ad una serie di cali in concomitanza con il pagamento degli utili soprattutto da parte delle aziende più importanti, cosa che in gergo viene chiamata “dividend effect”. Nel caso in cui si studi il grafico del CAC 40 attraverso la metodologia dell'analisi tecnica, bisogna quindi tenere conto di questo effetto.


ORARI DI CONTRATTAZIONE

Il valore di questo indice viene calcolato automaticamente ogni 15 secondi sulla base dei prezzi degli ultimi contratti conclusi nell'orario di negoziazione del mercato Euronext, ovvero dalle 9:00 alle 17:30.


I TITOLI DEL CAC 40

I titoli che al 20 Novembre 2018 fanno parte del CAC 40 sono:

ACCOR, AIR LIQUIDE, AIRBUS, ARCELORMITTAL SA, ATOS, AXA, BNP PARIBAS ACT.A, BOUYGUES, CAPGEMINI, CARREFOUR, CREDIT AGRICOLE, DANONE, DASSAULT SYSTEMES, ENGIE, ESSILORLUXOTTICA, HERMES INTL, KERING, L'OREAL, LEGRAND, LVMH, MICHELIN, ORANGE, PERNOD RICARD, PEUGEOT, PUBLICIS GROUPE SA, RENAULT, SAFRAN, SAINT GOBAIN, SANOFI, SCHNEIDER ELECTRIC, SOCIETE GENERALE, SODEXO, STMICROELECTRONICS, TECHNIPFMC, TOTAL, UNIBAIL-RODAMCO-WE, VALEO, VEOLIA ENVIRON, VINCI, VIVENDI.

Il peso massimo che una società può avere all’interno dell’indice è pari al 15%. Il comparto più rappresentato è quello dei Servizi Industriali, seguito a ruota da Oil e Prodotti per la cura della persona, tutti con percentuale superiore al 12%. Poco rappresentati (valori inferiori al 5%) invece i settori Immobiliare, Materie Prime, Viaggi e Tempo Libero.

L’Isin code[4] riferito all’Indice CAC 40 è FR0003500008[4].


ALTRI INDICI DELLA BORSA FRANCESE

Il listino francese comprende anche altri indici: Il CAC Next 20 (che include i 20 maggiori titoli dopo il CAC 40), il CAC Large 60 che comprende sia i titoli del CAC 40 che quelli del CAC Next 20, il CAC Mid 60, che raggruppa le prime 60 società dopo quelle del CAC Large 60, l'indice SBF 120 che racchiude il CAC Large 60 ed il CAC Mid 60, il CAC Small con tutte le società quotate dopo CAC 40, CAC Next 20 e CAC Mid 60, Il CAC Mid & Small (CAC Mid 60 + CAC Small) ed il CAC All-Tradable che comprende tutti i titoli.


Note:

[1]Il flottante è la parte di capitale sociale che può essere comprata e venduta sul mercato, cioè titoli non detenuti dagli Stati, dai blocchi di controllo o da azionisti legati da patti di sindacato. La capitalizzazione flottante è semplicemente il prodotto del numero di titoli flottanti moltiplicati per il prezzo di detti titoli.

[2]Azioni di aziende vicino alla bancarotta, con prezzo corrente vicino a zero. Tali titoli sono solitamente oggetto di forti speculazioni e sono caratterizzati da elevata volatilità. In senso lato sono considerate Penny Stock tutti i titoli con prezzo inferiore ad un euro

[3]La turnover velocity indica grosso modo in quanti giorni passerebbe di mano l’intero capitale azionario. Viene calcolato come rapporto tra il controvalore dei contratti scambiati giornalmente e la capitalizzazione della società.

[4]Acronimo di International Securities Identification Number è il codice che identifica inequivocabilmente ogni singolo strumento finanziario quotato nel mondo.

 

Borsa Virtuale

Scopri Borsa Virtuale, il servizio gratuito per creare il tuo portafoglio e simulare le operazioni di trading.

Glossario finanziario

Hai dei dubbi su qualche definizione? Consulta il glossario finanziario di Borsa Italiana.

VAI


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.