Crescita in doppia cifra per i milionari nel 2013

Aumentano in Russia i super-ricchi, ma il primato mondiale è saldamente USA



FTAOnline, Milano, 17 Giu 2014 - 19:23

La ricchezza finanziaria privata nel 2013 è cresciuta in tutto il mondo anche se, da questo punto di vista, continuano a farla da padroni gli Stati Uniti. Anche in Russia però cresce di misura il numero di super-milionari

Aumenta ancora il divario tra ricchi e poveri
Il 2013 è stato un anno proficuo per ricchi e super-ricchi che continuano a fare lauti affari aumentando così la forbice tra ricchi e poveri.
Secondo l’ultima analisi di Boston Consulting Group, la ricchezza  finanziaria privata è cresciuta del 14,6% lo scorso anno su scala mondiale e ha così raggiunto i 152 mila miliardi di dollari. Il suo incremento ha registrato un’accelerazione nel 2013, l’anno prima infatti la ricchezza finanziaria privata globale era cresciuta “soltanto” dell’8,7 per cento.


Le famiglie con un patrimonio superiore al milione di dollari sono aumentate nel 2013 di poco meno del 19% raggiungendo i 16,3 milioni, appena l’1,1% del totale.  Il maggior numero di milionari si trova negli Stati Uniti dove i nuovi ricchi sono 1,1 milioni e complessivamente ci sono 7,1 milioni di Paperoni.
I milionari cinesi sono diventati 2,4 milioni contro gli 1,5 milioni di un anno fa, mentre l’Italia difende il suo nono posto con 281mila famiglie milionarie.

Se si vuole considerare poi la categoria dei “super milionari”, quella cioè di chi possiede un patrimonio finanziario superiore ai 100 milioni di dollari, la Russia si mette in luce con 536 magnati, ben 208 in più rispetto al 2012. Il numero maggiore di super milionari è però ancora negli Stati Uniti con 4.754 nuclei con un patrimonio superiore ai 100 milioni.


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.