Low Cost: quando viaggiare costa meno

Quando viaggiare costa meno



28 Gen 2008 - 09:00

Viaggiare è diventato più facile e meno costoso. Con le compagnie low cost, è possibile raggiungere, a prezzi strepitosi, mete da sogno in tutta Europa. Attualmente le compagnie low cost che operano in Italia sono 40 e le mete raggiungibili 120 o poco più, sparse in tutta Europa.

Il record delle partenze spetta a Milano Malpensa con 37 voli nazionali e 244 per l’estero. La segue l’aeroporto di Orio al Serio con 38 mete nazionali e 216 europee.

  • Caretteristiche

Caratteristica peculiare dei viaggi low cost è quella di vendere biglietti molto economici avendo una struttura molto efficiente. Non fanno scalo negli aeroporti centrali ma in quelli periferici (da qui la riduzione dei costi) e utilizzano Internet o un call center come canale di vendita dei biglietti, dettaglio quest’ultimo che giustifica una riduzione del personale e che quindi riduce i costi del volo. A bordo, non offrono servizio di catering gratuito ma se si vuole consumare un pasto lo si può acquistare. I posti non sono assegnati, dunque chi sale prima sull’aereo può scegliersi la postazione che più desidera. Sui voli low cost la business class è assente.

  •  Il biglietto

Il costo del biglietto viene sempre presentato dalle compagnie, nella maggior parte dei casi, senza i costi delle spese aeroportuali, le quali però dovranno essere pagate al momento dell’acquisto. Nonostante il decreto Bersani che vuole la massima trasparenza del prezzo del biglietto, vale a dire con il dettaglio delle tasse e oneri aggiuntivi, disponibilità dei posti e validità dell’offerta, non tutte le compagnie esibiscono questi elementi.

  • I bagagli

Una ristrettezza però la si vede proprio nei bagagli. Valige troppo grandi e voluminose o difficile da posizionare nelle cappelliere non sono accettate. C’è un limite anche nel peso delle valigie e un numero massimo di colli a mano. Le norme sul numero di chili concessi varia a seconda delle compagnie aeree ma generalmente l’eccedenza dei chili richiede un’integrazione (ovvero si paga in più) anche in relazione alla destinazione del volo. Generalmente ogni chilo in più in valigia comporta un esborso variabile dai 5 ai 17 euro. Alcune compagnie prevedono un costo aggiuntivo non rimborsabile per il trasporto di equipaggiamenti sportivi e articoli speciali, altre invece fanno lo sconto fino al 50% sull’eccedenza del bagaglio se questo viene dichiarato al momento dell’acquisto del biglietto.

  • Il risarcimento

Anche per chi vola low cost c’è la possibilità di richiedere il risarcimento del biglietto in caso di ritardi o cancellazione del volo. Sono previste compensazioni tra i 250 e i 600 euro a seconda della lunghezza della tratta.  I rimborsi variano in base alle ore accumulate e alla distanza: entro le cinque ore e a una determinata distanza, il passeggero avrà diritto a pasti, bevande ed eventuale pernottamento, oltre a due telefonate e a due messaggi. Oltre alla cinque ore potrà chiedere il rimborso del prezzo del biglietto. In alternativa potrà avere un viaggio a scelta il prima possibile o, a seconda della disponibilità dei posti, in una data successiva a lui conveniente.

Infine, se il passeggero ritiene di aver subito un grave danno per il ritardo dell’aereo, può chiedere un risarcimento fino a 4.150 euro alla compagnia; questa può non pagare a meno che non dimostri di aver fatto tutto il possibile per evitare il danno.

  • La sicurezza

E' bene sapere, infine, che anche se sono voli che costano meno, non significa che gli aeromobili siano più scadenti: tutte le compagnie aeree devono seguire i programmi di manutenzione dei vettori e dotarsi di un equipaggio addestrato e preparato alle emergenze in conformità agli standard di sicurezza imposti dall’Unione europea.


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.