Guida Eco-Compatibile

Guidare in modo sostenibile nel rispetto dell’ambiente e risparmiare sul costo del carburante: i consigli di Legambiente



08 Lug 2008 - 10:15

Guidare in modo sostenibile nel rispetto dell’ambiente e risparmiare sul costo del carburante, vera e propria esigenza visto il caro petrolio registrato negli ultimi mesi. Oggi infatti è possibile usare l’autovettura rispettando l’ambiente riducendo le emissioni di anidride carbonica e risparmiare sul costo della benzina. La guida economica ed ecologica consente di migliorare la sicurezza sulle strade.

A lanciare l’iniziativa è Legambiente, che ha pensato ad un modo per non rinunciare al rispetto dell’ambiente e alla comodità dell’automobile. Nasce così “Ecodrive”, un decalogo che descrive i pilastri della guida ecologica.

Cos’è la “guida sostenibile”?

Con guida sostenibile s’intende scegliere un’auto con bassi consumi di carburante, dotata di filtri antiparticolato (che trattengono tutte le polveri sottili di dimensioni fino a 1000 volte più piccole del PM10 dei motori diesel) e appropriata alle esigenze quotidiane.

Il decalogo

Di seguito alcuni consigli utili di Ecodrive su come risparmiare:

  1. Innestare la marcia più alta possibile e guidare a bassi regimi
  2. Accelerare senza esitazioni
  3. Decelerare senza intoppi. Rilasciare l’acceleratore per tempo, mantenendo la marci inserita, porta a una riduzione del 3% dei consumi.
  4. Passare rapidamente alla marcia superiore a 2000 giri/m (2.500 per i motori a benzina). Il motore, infatti, è più efficiente e si riducono i consumi almeno del 6/7%, quindi aspettare quanto più possibile a scalare le marce
  5. Guidare in modo morbido, evitando frenate e cambi di marcia inutili
  6. Mantenere una velocità costante. Un’andatura costante riduce i consumi di circa il 10%: un’auto tipo usa solo 5kW (il 10% della potenza) per guidare a 50 km/h e 25 kW (il 50% della potenza) per una guida costante a 120 km/h.
  7. Anticipare i flussi di traffico. Limitare l’uso dei freni porta a un risparmio che va dal 5 all' 8%
  8. Non lasciare il motore acceso inutilmente. Spegnerlo nelle brevi fermate porta a un risparmio del 10%.
  9. Attenzione ai consumi. Sistemi di condizionamento d’aria, grandi impianti di amplificazione, sistemi di riscaldamento aumentano notevolmente il consumo di carburanti: raffreddare l'abitacolo di 8 gradi con temperature esterne superiori ai 25 gradi (specialmente quando si stazione nel traffico), aumenta il consumo del 16,20%.
  10. Procedere a velocità moderata. Andare a 110 km/h invece che a 130 significa diminuire i consumi del 10-15%.

Un’auto a prova di sicurezza

Il risparmio è garantito anche se si tiene con cura la propria autovettura. Infatti una corretta e periodica manutenzione è sicuramente un’opzione fondamentale per risparmiare sui costi e rispettare l’ambiente. Controllare periodicamente il livello del lubrificante, rispettare il corretto smaltimento di oli e batterie esauste.


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.