I giovani under 35 hanno pochi soldi

Un giovane su tre non raggiunge la soglia dei mille euro sul conto corrente.



FTAOnline, Milano, 27 Set 2013 - 11:41

Secondo i dati dell’ultima indagine condotta dall’osservatorio Supermoney relativa alla capacità di spesa dei giovani under 35 , coloro che sono titolari di un conto corrente on line hanno pochi soldi sul conto,  ovvero meno di 1000 euro (ameno 1 su tre).

La ricerca
L’inchiesta ha coinvolto circa 10 mila utenti italiani con meno di 35 anni: in media la giacenza sui conti è di 4.788,47 euro, ma il 27,37%  dei correntisti (praticamente uno su tre) dichiara di non superare neanche la soglia di 1.000 euro.

Il 54,4% degli intervistati ha dichiarato di effettuare esclusivamente bonifici e prelievi per ridurre al minimo le spese extra, in primis quelle connesse all’utilizzo della carta di credito, con numerosissimi utenti ad aver ammesso di non possederne una.

Da regione a regione
Esistono come sempre, nel nostro Paese, forti differenze tra regioni: le Marche detengono il primato dei conti più ricchi (le giacenze medie sono di 6.644,03 euro) e il Molise invece è il fanalino di coda (con 1.632,36 euro di media). In Sardegna invece si concentrano i giovani correntisti under 35 con meno di 1.000 euro (37,10%) mentre in Trentino solo il 20% di loro dichiara quella cifra.

Pochi soldi…bassa operatività
Avere pochi soldi sul conto corrente significa anche bassa operatività.  E infatti più della metà dei giovani under 35 con conto corrente (54,41%) ammette di utilizzare solo i servizi bancari di base come, ad esempio, bonifici e prelievi. La carta di credito, inoltre, non è uno strumento di pagamento diffuso tra gli under 35. Sono numerosissimi gli utenti ad aver ammesso di non possederne una. Del resto, non si può utilizzare una carta di credito quando non si può offrire alla banca alcuna garanzia relativa al proprio reddito.

L’antidoto a questa situazione sarebbe, secondo Supermoney, rimettere mano seriamente alle politiche  del lavoro permettendo ai giovani e meno giovani di offrire garanzie al sistema bancario.


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.