Comprare casa sul web

Sono 3 milioni gli italiani che ogni mese si affidano al web per vendere o comprare un immobile



20 Ott 2010 - 18:41

Il Web diventa sempre più uno strumento utile per comprare o affittare casa. Sono circa 3 milioni gli italiani che ne fanno uso per questo scopo e pare che il maggior numero di ricerche avvenga il lunedì e durante gli orari di ufficio.

Lo studio

L’indagine condotta da Immobiliare.it ha messo in luce che sono soprattutto le donne a utilizzare il web come mezzo di ricerca per comprare o affittare casa, mentre per trovare la casa dei propri sogni si occorrono mediamente 6-7 mesi.

Secondo la ricerca chi cerca casa sul web visita virtualmente 500 immobili e di questi ne fa una scrematura così da recarsi di persona solo in 9 case trovate on line contro le circa 27 necessarie per trovare quella perfetto per vie “tradizionali”. Per Carlo Giordano, Amministratore Delegato di Gruppo Immobiliare.it, "Grazie alla ricchezza di informazioni, i portali immobiliari sono un aiuto concreto per chi cerca casa. Cercare casa sul web permette di avere a disposizione un'enorme quantità di immobili visitabili e giudicabili in qualunque momento della giornata e con pochissimo sforzo".

C’è anche una preferenza riguardo l’orario e i giorni: gli utenti si dedicano maggiormente alla ricerca on line il lunedì e durante gli orari di ufficio (per circa 8 minuti), mentre i picchi si registrano durante le pause di lavoro (17 minuti circa). Fanno eccezione Sicilia, Toscana, Puglia e Sardegna dove si preferisce cercare casa on line il fine settimana. Ci sono anche differenze in campo regionali; l’Emilia Romagna ha il primato delle ricerche notturne, la Lombardia di quelle mattutine, Sicilia e Sardegna di quelle pomeridiane e Trentino Alto Adige e Campania di quelle serali.

I mesi preferiti dove si concentra la maggior ricerca sono settembre e gennaio, mentre agosto e la seconda metà di dicembre sono i mesi in cui si registrano meno utenti alla ricerca di una casa on line.

E con smartphone?

Qualche differenza si riscontra se si prendono in considerazione gli utenti che “navigano” tramite smartphone. In questo caso i compratori si connettono dall’ufficio e ci rimangono in media 3 minuti, mentre la fascia oraria 18:00 - 19:00, è quella in cui gli utenti si connettono maggiormente per cercare la casa sul web, momento che coincide con il ritorno a casa.

Il profilo del web searcher

Sono le donne a dedicarsi maggiormente a questa pratica di ricerca on line con il 58% delle visite, percentuale che sale ulteriormente al nord dove si arriva a superare il 60% in Lombardia, Piemonte e Trentino Alto Adige. Unica eccezione la Sardegna dove il 62% di chi cerca on line è di sesso maschile.


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.