Evasometro 2019: come funzionano i controlli?

Dallo scordo agosto il fisco ha uno strumento in più per contrastare l’evasione fiscale. Ma di cosa si tratta? E quali sono i controlli che vengono effettuati sul conto corrente?



FTA Online News, Milano, 13 Set 2019 - 16:50

Il fisco affila le armi contro l’evasione fiscale con un apposito strumento in grado di registrare le discrepanze tra quanto dichiarato dal contribuente e la giacenza media sul conto corrente.
Ecco di che cosa si tratta e le cifre che si intendono recuperare.

 

Evasometro 2019: cosa è bene sapere e i tempi di applicazione

La passata crisi di governo non ha fermato l’approvazione e la messa in opera dell’"evasometro" un nuovo strumento che affila ulteriormente le armi a disposizione del fisco nell’ottica di contrastare l’evasione fiscale. Ma di che cosa si tratta nel dettaglio? L’ "evasometro" è un algoritmo capace di incrociare due tipi di dati: quelli dei conti bancari, controllando così le uscite, ovvero le spese effettuate dai contribuenti e i redditi di dichiarati tramite il modello 730.
I controlli scattano, anche per le persone fisiche a partire da Agosto, nel caso in cui si verifichi una discrepanza del 20% tra quanto speso e quanto dichiarato dopodiché spetterà al contribuente, attraverso la relativa documentazione, le presunte anomalie tramite il contraddittorio con l’Agenzia delle Entrate.
Lo Stato unirà questo strumento con la fattura e allo scontrino elettronico (a partire da gennaio) e si aspetta di recuperare a regime dai 10 ai 15 miliardi considerando anche gli effetti della deterrenza.

Articoli correlati

Evasione fiscale: fenomeno europeo o italiano?

Glossario finanziario

Hai dei dubbi su qualche definizione? Consulta il glossario finanziario di Borsa Italiana.

VAI


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.