Cookie
Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.
 
Fisco

Da domani benzina e gasolio costeranno di più


Colpite le famiglie e alcune categorie professionali come taxisti e agenti di commercio


FTAOnline, Milano 28 Feb 2014 - 10:40

Ancora in crescita il prezzo dei carburanti che dal 2010 ad oggi sono in continuo rincaro. Penalizzati, oltre agli automobilisti, alcune categorie professionali come taxisti, autonoleggiatori, agenti di commercio e trasportatori.

Preoccupante la crescita delle accise negli ultimi 10 anni
Dal prossimo weekend fare il pieno costerà di più.
La segnalazione arriva dalla Cgia di Mestre che ha fatto anche il calcolo di quanto ci costerà in media all’anno riempire il serbatoio della nostra autovettura.
Nel dettaglio, l’incremento medio annuo per una famiglia che possiede un’auto a benzina che percorre in media 15.000 km all’anno sarà di 13 euro mentre per un’autovettura a gasolio l’aumento sarà di 17 euro.
Di per sé non si tratta di aumenti stratosferici ma bisogna considerare che, rispetto al 2010, una famiglia sborserà 257 euro in più di benzina mentre nel caso del diesel l’aumento sarà di 388 euro.

Oltre alle famiglie saranno penalizzate alcune categorie professionali come taxisti, autonoleggiatori e agenti di commercio.
Considerando inoltre che l’80% delle merci viaggia su gomma è auspicabile che i prezzi dei prodotti sugli scaffali di supermercati e negozi non subiscano aumenti ingiustificati.
Dal ritocco all’insù dei prezzi dei carburanti il governo si aspetta un gettito di 75 milioni di euro che servirà a finanziare il rilancio dell’economia in alcuni settori (nautica, sistema portuale, settore cinematografico).

 


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.

Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.