Bonus pos 2020: arriva un nuovo piano "cashless"

Fino a 300 euro all’anno per chi paga con moneta elettronica a partire dal 1º dicembre 2020



FTA Online News, Milano, 10 Set 2020 - 17:59

Il Governo dichiara guerra all’evasione fiscale a suon di bonus con l’intento di colmare il gap tecnologico con il resto d’Europa e di essere "meritevole" del Recovery fund.
Vediamo come verranno coinvolti anche i consumatori e con quale importo.

Bonus pos 2020: fino a 300 euro per chi usa le carte

Agevolare l’utilizzo della moneta elettronica attraverso un credito d’imposta a disposizione degli esercenti è stato uno di temi portati in auge durante il recente iter di approvazione dell’ultima Legge di Bilancio.

Ora il Governo è pronto ad aggiungere un altro tassello alla lotta all’evasione fiscale agevolando questa volta i consumatori prevedendo un bonus per chi acquista con carte di credito/debito a partire dal 1º dicembre 2020.

Nel dettaglio, il bonus dovrebbe riguardare chi spende fino a 3.000 euro e avrebbe quindi un vantaggio cashless per il consumatore pari al 10% ma solo con un limite minimo di operazioni che dovrebbero essere rendicontate attraverso PagoPA per poi passare dal vaglio dell’Agenzia delle entrate.

Il provvedimento dovrebbe quindi completare gli altri 4 punti già messi in atto in questo senso vale a dire:

  • L’introduzione di un Credito di imposta del 30% sulle commissioni addebitate ai commercianti e ai professionisti per le transazioni effettuate con moneta elettronica a partire dal 1º luglio 2020;
  • L’abbassamento della soglia dei pagamenti in contanti da 3.000 euro a 2.000 euro fino al 31 dicembre 2021 e dal 1º gennaio 2022 a 1.000 euro;
  • L’Attivazione di una lotteria degli scontrini che premierà chi effettuerà pagamenti con moneta elettronica.

Restano da superare le perplessità dei piccoli esercenti che rimangono scettici sulla reale possibilità di ridurre in modo incisivo i costi di gestione e le commissioni per chi acquista un apparecchio POS ma è comunque intenzione dell’esecutivo investire risorse per superare il gap tecnologico tra l’Italia e il resto d’Europa.

Articoli correlati

Bonus pos 2020: in cosa consiste e quali sono i requisiti?

Glossario finanziario

Hai dei dubbi su qualche definizione? Consulta il glossario finanziario di Borsa Italiana.

VAI


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.