Fondo di garanzia 2021: lo Stato conferma la garanzia

Il Governo ha confermato il Fondo di Garanzia per gli under 35 intenzionati a comprare casa



FTA Online News, Milano, 09 Apr 2021 - 18:28

Buone notizie in arrivo per i giovani italiani che intendono comprare casa con la proroga da parte del Governo del fondo di garanzia. Vediamo insieme quali sono i requisiti per l’accesso al fondo e come richiederlo.


Fondo di Garanzia 2021: in cosa consiste

Anche in piena emergenza sanitaria il desiderio di comprare casa resta tra le priorità degli italiani, in particolare dei giovani sotto i 35 anni che molto spesso non dispongono della liquidità necessaria per compiere questo passo.

Il Dl Ristori aveva confermato, lo scorso anno, il Fondo di Garanzia per l’acquisto della prima casa e anche quest’anno lo strumento è stato confermato.

Con la messa a disposizione del Fondo, lo Stato diviene garante dei mutui ipotecari per il 50% dell’importo totale del mutuo erogato ma con la garanzia si può finanziare il 100% del valore dell’immobile.

Oltre a permettere l’acquisto della prima casa, il confido permetterà di:

  • ristrutturare la prima casa acquistata;
  • procedere all’efficientamento energetico di una unità immobiliare adibita a abitazione principale.

Per avere la garanzia da parte dello Stato, l’importo del mutuo richiesto deve essere inferiore a 250mila euro e l’immobile deve:

  • essere ubicato su territorio nazionale;
  • essere adibito ad abitazione;
  • non essere un’abitazione di lusso;
  • non essere un’abitazione di tipo signorile;
  • non essere una villa;
  • non essere un palazzo di pregio storico/artistico.

Fondo di Garanzia 2021: chi lo può richiedere e come?

Il Fondo Garanzia 2021 può essere richiesto:

  • dalle giovani coppie con almeno un componente under 35;
  • dai giovani under 35 che svolgono un lavoro saltuario;
  • dai genitori single under 35 non conviventi con figli minori a carico;
  • dagli affittuari di alloggi popolari di età inferiore ai 35 anni.

Per ottenere il Fondo di Garanzia 2021, i giovani interessati devono presentare domanda tramite l’apposito modulo scaricabile dal sito del Ministero dell'Economia e delle Finanze o reperibile presso una delle banche aderenti all’iniziativa.

In una fase successiva i richiedenti dovranno presentare la documentazione necessaria per richiedere il mutuo alla banca scelta che, entro 30 giorni dalla richiesta, provvede alla verifica per ogni richiedente:

  • del reddito annuale; 
  • della continuità lavorativa;
  • del tipo di lavoro svolto (da dipendente o da libero professionista).

Dopo le opportune verifiche, la banca inoltrerà poi la richiesta alla Consap (Concessionaria Servizi Assicurativi Pubblici) per l’accensione del mutuo e la corrispondenza della somma sul conto corrente bancario.


Articoli correlati

Tassi mutui 2020: la crisi non ferma la discesa

Glossario finanziario

Hai dei dubbi su qualche definizione? Consulta il glossario finanziario di Borsa Italiana.

VAI


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.