Notizie Radiocor

Bce: Lagarde, servono unione mercati dei capitali e poteri estesi a Esma

Necessari investimenti senza precedenti per sfide futuro (Il Sole 24 Ore Radiocor) - Milano, 22 mag - "L'Europa si trova di fronte a nuove sfide derivanti dalla frammentazione geopolitica, dal rallentamento della crescita della produttivita' e dal cambiamento climatico. Affrontare queste sfide richiedera' investimenti senza precedenti e bisogni di finanziamento che superano la capacita' dei mercati frammentati attuali". E' quanto ha detto la presidente della Bce, Christine Lagarde, intervenendo a un evento online dell'Esma per il lancio di un position paper su come rafforzare l'efficacia dei mercati dei capitali in Europa.

La situazione attuale - ha detto Lagarde - ricorda quella del XIX secolo, quando la rivoluzione delle ferrovie in America porto' allo sviluppo di un mercato nazionale dei capitali per rispondere a necessita' economiche trasformative. Oggi, l'Europa ha l'opportunita' di ancorare la propria Unione dei Mercati dei Capitali a un progetto unificante che comprenda le transizioni verdi, digitali e geopolitiche. A questo fine serve un cambio di strategia per l'unione del mercato dei capitali passando da una legislazione frammentata a livello di singoli paesi a un libro delle regole valido per tutti, un insieme unificato di norme direttamente applicabili ai mercati dei capitali per facilitare il commercio e la concorrenza transfrontaliera. In quest'ottica diventa ancora piu' cruciale il ruolo del supervisore, nello specifico l'Esma i cui poteri andrebbero estesi per supervisionare direttamente le imprese sistemiche. "Implementare questa strategia aiuterebbe a eliminare le barriere tra i mercati nazionali e a sbloccare benefici sostanziali in termini di finanziamento, creando un bacino piu' ampio di investitori, emittenti e strumenti finanziari, facilitando l'accesso ai finanziamenti per le imprese innovative, e stimolando la concorrenza tra i fornitori di infrastrutture di mercato.

Queste opportunita', se colte, darebbero potere alle imprese europee innovative, favorirebbero la diffusione della tecnologia e migliorerebbero la competitivita' e l'autonomia strategica dell'Europa in un mondo in cambiamento. E' necessario che tutte le parti si uniscano per costruire una vera Unione dei Mercati dei Capitali, dalla quale dipendono la nostra prosperita' e il nostro futuro".

Cop

(RADIOCOR) 22-05-24 10:47:43 (0265) 3 NNNN

 


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.