Notizie Radiocor

Morning note: Intesa Sanpaolo, la giornata dei mercati -2-

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 06 apr - I dati e gli eventi di venerdi' e lunedi' Cina. Il PMI dei servizi rilevato da Caixin-Markit, dopo due mesi di cali, e' salito a 54,3 in marzo da 51,5 in febbraio, segnalando un aumento del ritmo di espansione dell'attivita' guidato da un incremento degli ordini (la componente e' salita da 51,8 in febbraio a 53,7 in marzo. Quest'ultimo ha portato, per la prima volta dopo quattro mesi, ad un aumento degli ordini inevasi spingendo le imprese ad espandere l'occupazione (da 47.9 in febbraio a 51.3 in marzo). Le componenti dei prezzi segnalano ancora prezzi in salita sebbene ad un ritmo inferiore a febbraio per i prezzi degli input rispetto ai prezzi dei prodotti finiti. Le aspettative sono balzate a 67,3, oltre i massimi raggiunti a dicembre (66,7). Il dato e' in linea con quello del NBS pubblicato la scorsa settimana e segnala un'accelerazione dell'attivita' nel settore dei servizi grazie al miglioramento della situazione pandemica rispetto all'inizio dell'anno.

BCE. In un pezzo sull'inflazione firmato per il blog del sito ufficiale, Philip Lane argomenta che il rialzo dell'inflazione nel 2021 e' compensativo rispetto al calo osservato nel 2020, tanto che l'inflazione media 2020-21 prevista dalla BCE e' stabile sui livelli del 2019. Lane ha ricordato i molteplici effetti distorsivi: maggiore ricorso a prezzi imputati per la chiusura delle attivita' commerciali, spostamento delle vendite di fine stagione, variazioni temporanee di imposte indirette in Germania, effetti degli spostamenti della spesa per consumi fra categorie merceologiche, oscillazione delle quotazioni petrolifere. Riguardo ai cambiamenti nella struttura dei consumi, Lane nota che le pressioni al rialzo sui beni con domanda in aumento sono stati maggiori rispetto ai cali per beni e servizi con domanda in calo, ma commenta che 'e' improbabile che tale schema di convessita' sia persistente', perche' gli sbilanci di domanda e offerta diverranno meno severi con il ritorno alla normale struttura della spesa.

Quindi, ignorando tale volatilita' transitoria, 'il tasso di inflazione previsto a medio termine rimane contenuto a fronte di una domanda ancora debole e di una sostanziale debolezza nei mercati del lavoro e dei prodotti'. Le 'pressioni al rialzo dovute all'aumento dei prezzi delle materie prime e alle strozzature in alcuni settori (compresi i semiconduttori e il trasporto merci)' sono ritenute 'temporanee' e 'legate alla fase iniziale della ripresa'.

Inoltre, la trasmissione ai prezzi finali sara' modesta: il 38% di aumento dei metalli di base si riflette al massimo in un aumento di 1,5% dei prezzi alla produzione, e molto meno a livello di prezzi al consumo.

red-

(RADIOCOR) 06-04-21 08:44:19 (0053) 5 NNNN

 
Titoli citati nella notizia
Nome Prezzo Ultimo Contratto Var % Ora Min oggi Max oggi Apertura
Intesa Sanpaolo 2,281 +0,31 17.39.29 2,262 2,29 2,27


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.