Notizie Radiocor

B7: da AI al commercio, dall'energia al digitale e welfare le priorita' per il G7 -2-

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Roma, 17 mag - Andando a esaminare nel dettaglio le priorita', per il B7 massimizzare i vantaggi dell'AI per aumentare la produttivita' e la resilienza economica, significa efficientare le catene del valore globali e ottimizzare la pianificazione infrastrutturale, la gestione delle risorse naturali, la previsione della domanda energetica e la risposta al cambiamento climatico. Inoltre, investire nell'AI e nelle sue applicazioni in modo etico e inclusivo avra' riflessi positivi sul mercato del lavoro e rafforzera' i progressi in settori chiave come l'assistenza sanitaria e le scienze della vita. Ecco perche' un efficace partenariato pubblico-privato puo' migliorare sensibilmente i sistemi d'istruzione, lo sviluppo e l'acquisizione di competenze, la gestione dei rischi e l'interoperabilita', rendendo le applicazioni dell'AI piu' sicure e affidabili. Sulla base del 'Processo G7 di Hiroshima' sull'AI, il B7 sostiene la ricerca di principi e standard che garantiscano la centralita' dell'essere umano, per monitorare e disciplinare l'evoluzione di questa tecnologia promuovendo al contempo l'innovazione e l'interoperabilita'. Per quanto riguarda il rafforzare il commercio internazionale e la resilienza delle catene globali del valore, secondo il B7 bisogna promuovere le collaborazioni fra G7 e con i paesi in via di sviluppo, condividendo modelli normativi e regolamentari volti a prevenire le disfunzioni delle catene di fornitura, eliminando le barriere tecniche e tariffarie e astenendosi dall'adottarne di nuove. Secondo gli imprenditori, realizzare gli obiettivi della Partnership for Global Investment and Infrastructure (Piig) e del Build Back Better World (B3W) e' fondamentale per rilanciare gli investimenti e sostenere la crescita delle economie di mercato. Inoltre, il B7 e' profondamente allarmato per il futuro del Wto (Organizzazione del commercio internazionale) - che va riformato - e ribadisce il proprio sostegno a un sistema commerciale multilaterale basato su regole condivise. Per quanto riguarda l'affrontare le sfide energetiche, ambientali e climatiche, per il B7, le politiche e le regolamentazioni dei G7 devono progressivamente convergere assicurando simultaneamente sicurezza energetica, competitivita' e decarbonizzazione dell'economia. Affinche' la fornitura di energia possa avvenire a prezzi sostenibili, i paesi del G7 devono investire in tecnologie e a basse emissioni di carbonio nel rispetto del principio di neutralita' tecnologica, promuovendo la diversificazione sia delle rotte di approvvigionamento sia delle fonti e dei vettori energetici utilizzati. Per agevolare la decarbonizzazione si deve procedere secondo tassonomie comuni, investimenti pubblico-privati congiunti, allineando gli incentivi, riducendo le divergenze nei mercati del carbonio, stimolando l'economia circolare, l'efficienza energetica, la riconversione ed il riutilizzo degli impianti esistenti nonche' la realizzazione di nuove infrastrutture di trasporto dell'energia. Inoltre, per fare in modo che la transizione sia equa ed inclusiva, i G7 devono rendere operativi i meccanismi di compensazione 'Loss and Damage' e promuovere la cooperazione volontaria e il trasferimento tecnologico verso i paesi meno sviluppati preservando i diritti di proprieta' intellettuale e industriale. In merito alla data economy e alle tecnologie digitali, per il B7, i paesi del G7 dovrebbero rendere pienamente operativo il Data free flow with trust (Dfft) attraverso un dialogo continuo con l'industria. Vanno stabiliti principi e standard condivisi basati su una comune valutazione del rischio per aumentare la trasparenza e l'affidabilita' del flusso di dati e incentivare la fiducia e la privacy mitigando i rischi, rafforzando la sicurezza informatica, la proprieta' intellettuale, e l'interoperabilita' dei dati. Lo sviluppo di un ecosistema G7 per il quantum computing e la ricerca congiunta sulla crittografia post-quantistica miglioreranno la sicurezza e l'affidabilita' delle infrastrutture e delle tecnologie digitali. I paesi del G7 devono inoltre promuovere un'ambiziosa agenda sulla connettivita' per accelerare l'adozione di tecnologie avanzate e a rafforzare i processi di digitalizzazione attraverso la diffusione delle competenze nelle aziende, nelle amministrazioni e nella societa'.

Infine, in merito alla priorita' di valorizzare il potenziale dei talenti e migliorare la resilienza dei sistemi di welfare, il B7 invita i paesi del G7 a riformare i sistemi d'istruzione a tutti i livelli per adeguarsi ai mutamenti culturali e tecnologici e favorire il passaggio dall'istruzione al mercato del lavoro. Il B7 invita inoltre i governi del G7 a rafforzare le politiche attive del lavoro, a promuovere l'imprenditorialita', a incoraggiare l'inclusione sociale dei gruppi sottorappresentati, in particolare donne e giovani, e a modernizzare i sistemi di welfare attraverso politiche lungimiranti in materia fiscale e occupazionale, che garantiscano ai cittadini un accesso equo a lungo termine a servizi di qualita' nel campo dell'assistenza sanitaria e dell'istruzione, e che affrontino il problema dell'inverno demografico.

Fla-Fon

(RADIOCOR) 17-05-24 19:01:44 (0566) 5 NNNN

 


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.