Approfondimento

Tipologia

Azionati Globali (Mercati Emergenti e Sviluppati) EURO Hedged

Obiettivo e politica di investimento

Il fondo Global Value Equity di Pharus, come già merge chiaro dalla denominazione, investe principalmente sul mercato azionario senza l’obiettivo di replicare o battere un indice benchmark di riferimento e attuando una copertura valutaria sull’euro. L’esposizione al mercato azionario avviene per almeno il 20% tramite l’utilizzo di strumenti del risparmio gestito e per un massimo del 20% tramite l’investimento diretto in titoli azionari. Gli strumenti derivati possono essere utilizzati esclusivamente a fini di copertura. L’approccio adottato per la scelta, sia dei fondi che dei singoli titoli, è orientato al valore. Presumibilmente vengono quindi privilegiate società cosiddette “value” con business consolidati e/o potenzialmente sottovalutate dal mercato e con multipli contenuti. La copertura dal rischio di cambio, al fine di neutralizzare gli effetti delle fluttuazioni valutarie, è di tipo “look through” un approccio che prevede una approfondita analisi di ogni singola esposizione valutaria.

Analisi storica del fondo e del mercato di riferimento

Fin dal lancio, a maggio 2016, il fondo si è distinto per una buona capacità di contenere la volatilità sia rispetto all’indice di categoria FIDA che rispetto all’indice FIDA FFI Azionari Globali (Mercati Emergenti e Sviluppati) Large e Mid Cap. Dai numeri dell’ultimo anno risulta che la volatilità del fondo sia stata inferiore a quella degli azionari globali a fronte però di un rendimento minore probabilmente dovuto all’apprezzamento del dollaro, valuta che, al 31.01.19, rappresentava una parte molto significativa degli investimenti totali. Analizzando il lungo periodo attraverso lo storico dell’indice di categoria è infatti possibile notare come, trattandosi di strategie hedged, nei periodi in cui la valuta di riferimento (in questo caso l’euro) si deprezza le performance risultano penalizzate rispetto a quelle delle categorie non coperte.

Costi e struttura del comparto

Il comparto si articola in 5 macro classi che a loro volta si dividono in base alla politica di distribuzione dei proventi e alla copertura dal rischio di cambio (H). Le macro classi A (A, AH, AD, AHD) e Q (Q, QH, QD, QHD) sono quelle più adatte ad un investitore di tipo retail in quanto presentano un ridotto investimento minimo rispettivamente di 1.000 euro e una azione del valore, ad oggi (marzo 2019) di circa 110 euro. Le commissioni di entrata che gravano sulle classi A sono pari ad un massimo del 3% mentre le commissioni di gestione ammontano a 1.50%. Le classi Q, quotate sul mercato ATFund di Borsa Italiana, presentano commissioni di gestione inferiori, pari allo 0.75% e nessuna commissione di entrata. Le classi I (I, IH), sono dedicate agli investitori istituzionali e oltre ad una commissione massima di ingresso del 3% presentano una commissione di gestione dello 0.60%. Le classi D (D, DH) e C, infine, sono riservate ad altri fondi del gestore o a particolari investitori. La commissione di performance, applicata trimestralmente, è del 15% e sarà pagata a condizione che il valore patrimoniale dopo la detrazione di tutte le altre commissioni sia superiore al valore netto più alto raggiunto nel trimestre precedente maggiorato dell’1.25% (clausola High Watermark relativa trimestrale).

Sintesi

Pur trattandosi di uno strumento che investe la maggior parte del suo patrimonio in azioni di tutto il mondo l’SRRI è pari a 4, rappresentando un rischio moderato. Il gestore, date le particolari caratteristiche del fondo indica un orizzonte temporale di detenzione di medio-lungo termine. La scelta di questo prodotto implica la delega al gestore della diversificazione tra settori e aree geografiche e può ricoprire la quota azionaria di un portafoglio diversificato tenendo conto che la copertura valutaria se da un lato può ridurre i fattori di rischio ne riduce contemporaneamente la diversificazione.

Dati ed elaborazioni forniti da Finanza Dati Analisi
Ultimo aggiornamento 29/03/2019


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.