Approfondimento

Tipologia

Azionari Globali (Mercati Emergenti) - Large & Mid Cap Value

Obiettivo e politica di investimento

Il fondo AcomeA Paesi emergenti è un fondo azionario che ha come obiettivo la crescita del capitale investito, ottenuta attraverso una gestione attiva e discrezionale ed investendo principalmente in strumenti azionari provenienti da Asia (in particolare Cina, Corea del Sud, India, Hong Kong e Taiwan), Australia, Europa dell’Est, Grecia e Brasile. È inoltre permesso al gestore l’investimento in quote di OICR che investono nelle categorie di strumenti azionari predette. I titoli vengono selezionati attraverso una strategia bottom-up, compiendo un’analisi economico finanziaria mirata sui singoli emittenti con l’obiettivo di identificare quelle società con buone prospettive di crescita nel medio-lungo periodo. Per la finalità di copertura dei rischi, il gestore può utilizzare strumenti derivati fino ad ottenere una leva massima pari a 1,3. Tali strumenti però non vengono utilizzati per ottenere un’esposizione aggiuntiva strutturale ai mercati di riferimento o ad altre tipologie di rischio. Il benchmark di riferimento è il FTSE All World All Emerging Total Return, rispetto al quale il gestore ha un’ampia discrezionalità nella scelta degli investimenti.

Analisi storica del fondo e del mercato di riferimento

Il comparto è stato lanciato nel febbraio 2000. Osservando l’andamento da aprile 2015, data di inizio di quotazione della classe Q2, fino a febbraio 2016 il NAV del fondo ha subito una decisa contrazione, in linea con l’indice di categoria FIDA FFI di riferimento. Il successivo rimbalzo e le performance registrate dallo strumento nei due anni successivi hanno però visto un recupero superiore rispetto all’indice. Nel 2018 l’aumento delle quotazioni ha subito una battuta d’arresto, seguita però da un 2019 in positivo e con rendimenti superiori rispetto alla media di categoria. Concentrandosi sull’andamento del 2020, il recente sell off sui mercati a seguito della diffusione del COVID-19 a livello mondiale ha avuto un forte impatto sull’andamento del NAV, facendo registrare al fondo un draw down del 41,46% e una volatilità ad un anno del 28,15%. Dai minimi di marzo il fondo ha registrato un andamento in forte ripresa, con ritmi nuovamente superiori rispetto all’indice di categoria.

Costi e struttura del comparto

Il comparto si divide in 3 classi, tutte rivolte ad investitori retail e con un investimento minimo di 100 euro. Per nessuna delle quote è prevista la distribuzione dei proventi della gestione. La classe A1, riservata agli investitori che sottoscrivono in modalità collocamento o direttamente, presenta commissioni di gestione pari al 2% e commissioni di ingresso e di uscita di massimo il 4%. La classe A2, riservata agli investitori che sottoscrivono in modalità “execution only”, presenta commissioni di gestione pari allo 0,90%, una commissione d’uscita di massimo 4% e un investimento minimo di 100 euro. Questa classe non prevede nessuna commissione d’ingresso. La classe Q2, negoziata sul sistema multilaterale ATFund di Borsa Italiana, presenta commissioni di gestione pari allo 0,90%. Non sono previste per questa classe commissioni di uscita o di entrata, e l’investimento minimo corrisponde ad una singola quota del fondo. Su tutte le quote è inoltre applicata una commissione di performance calcolata con il metodo dell’High Water Mark relativo.

Sintesi

L’indicatore di rischio SRRI pari a 6 su 7 ben rappresenta la rischiosità del fondo, il quale si posiziona tra gli strumenti di investimento a rischiosità medio-alta. L’esposizione geografica nei paesi emergenti e l’investimento quasi esclusivamente azionario rendono il prodotto adatto ad un inserimento in un portafoglio diversificato come elemento di performance aggiuntiva a più alta rischiosità.

Dati ed elaborazioni forniti da Finanza Dati Analisi
Ultimo aggiornamento 30/06/2020


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.