Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

Gli investimenti sostenibili superano i US$30.000 miliardi

Forum per la Finanza Sostenibile   09 Mag 2019 - 17:43

Il report GSIA testimonia una crescita di oltre 34% in due anni delle strategie SRI. Europa capofila a livello globale



Lo scorso aprile la Global Sustainable Investment Alliance (GSIA) ha pubblicato la Global Sustainable Investment Review 2018, che evidenzia l’evoluzione degli investimenti sostenibili in Europa, Stati Uniti, Canada, Giappone, Australia e Nuova Zelanda. La missione della Global Alliance è quella di promuovere la conoscenza e la pratica degli investimenti sostenibili nel sistema finanziario e l’integrazione dei criteri di sostenibilità nei processi di investimento, in collaborazione con i Sustainable Investment Forum (SIF) attivi a livello locale (il mercato europeo è rappresentato da Eurosif).

Secondo il report, negli ultimi due anni i capitali investiti nei cinque principali mercati seguendo le strategie SRI hanno raggiunto quota US$30.683 miliardi, con un aumento del 34% rispetto al 2016 (contro il 25% del biennio precedente). L’Europa si conferma capofila a livello di masse gestite secondo criteri di sostenibilità, rappresentando il 46% del mercato SRI globale. Sebbene gli investimenti sostenibili crescano ovunque, le differenze tra regioni restano significative: in Giappone l’SRI copre il 18% del mercato finanziario nazionale -(il tasso di crescita registrato è però il più alto); in Australia e Nuova Zelanda raggiunge il 63%.

Entrando nel merito delle strategie SRI, i dati GSIA confermano il primato delle esclusioni (US$19.800 miliardi), seguite dall'integrazione ESG (US$17.500 miliardi) e dall’engagement (US$9.800 miliardi). Da un confronto con i dati della precedente edizione, le strategie che crescono più rapidamente sono investimenti tematici (CAGR +92%) e best-in-class (CAGR +50%). Per quanto rappresenti ancora una quota ridotta di mercato, l’impact investing segna un aumento del 34% su base annuale e si attesta a US$444,3 miliardi.
Le strategie mostrano una diffusione fortemente diversificata a livello regionale, anche a causa di alcune differenze nella metodologia per la raccolta dei dati. Ad esempio, Australia e Nuova Zelanda accorpano le strategie di best-in-class, esclusioni e convenzioni internazionali e non monitorano la strategia di engagement. O ancora, gli Stati Uniti non rilevano le masse gestite secondo convenzioni internazionali e considerano come engagement solo gli asset legati direttamente a una votazione degli azionisti (hard engagement).

L’espansione sempre più rapida degli investimenti sostenibili si associa alla maggiore consapevolezza di investitori e operatori finanziari rispetto al ruolo degli investimenti sostenibili nel finanziare una crescita stabile e duratura. In effetti, l’integrazione dei temi ambientali, sociali e di governance nei processi di investimento è valorizzata non solo dal punto di vista reputazionale, ma anche sotto il profilo della gestione dei rischi e dei rendimenti finanziari, che autorevoli studi e ricerche accademiche confermano in linea o superiori a quelli di mercato nel medio-lungo periodo. Questa consapevolezza si sta diffondendo anche a livello istituzionale e di politiche pubbliche, come testimoniato dall’Action Plan on financing sustainable growth della Commissione europea, che ha tracciato il percorso verso la definizione di un quadro legislativo sul quale Parlamento, Commissione e Consiglio dell’Unione Europea sono attualmente al lavoro.

 

Logo Forum per la Finanza Sostenibile

Glossario finanziario

Hai dei dubbi su qualche definizione? Consulta il glossario finanziario di Borsa Italiana.

VAI


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.