Pensioni: altri sacrifici in vista

La sostenibilità del sistema pensionistico richiede ulteriori sforzi nei prossimi anni



FTAOnline, Milano, 11 Dic 2015 - 10:19

La sostenibilità del sistema pensionistico richiede ulteriori sforzi nei prossimi anni
L’Ocse sottolinea la difficile sostenibilità finanziaria del sistema pensionistico italiano che richiede ulteriori riforme negli anni a venire essendo la spesa previdenziale italiana il doppio della media rilevata dall’Organizzazione.

La spesa previdenziale è quasi il doppio della media Ocse

Negli ultimi anni sono state innumerevoli le riforme che hanno riguardato il sistema pensionistico italiano ma nonostante gli sforzi fatti all’orizzonte l’Ocse ne prevede altri per salvaguardarne la sostenibilità.

Nel rapporto "Pensions at a Glance 2015" l’Ocse rileva che la spesa previdenziale italiana è stata, nel 2013, pari al 15,7% del Pil quasi il doppio di quella degli altri Paesi che è all’8,4%.

Le riforme che i diversi governi che si sono succeduti hanno messo in atto ha migliorato la sostenibilità finanziaria del sistema, alzando l’età pensionabile, ma l’invecchiamento della popolazione continuerà a mettere sotto pressione le risorse disponibili.

Nel dettaglio, le riforme del sistema previdenziale negli ultimi 10 anni hanno prodotto un innalzamento del 15% del tasso di occupazione tra i 55 e i 64 anni che è passato dal 31 al 46% ma il dato italiano resta lontano dalla media Ocse (57% nel 2014).

Senza contare che i Paesi con la disoccupazione giovanile elevata come Grecia, Spagna e Portogallo, oltre all’Italia, sono quelli in cui gli ultra 65enni percepiscono redditi elevati pari al 95% della media nazionale.

L’Ocse sostiene però che l’entrata in vigore del Jobs Act potrà contribuire a migliorare la stabilità delle carriere e le prospettive di pensione dei lavoratori più vulnerabili oltre a portare all’unificazione dei sussidi di disoccupazione.

Apprezzato anche lo sforzo di migliorare le politiche per il pre-inserimento dei disoccupati nel mondo del lavoro.

Infine, un richiamo riguardo al Tfr in busta paga: può sostenere i consumi nel breve termine ma indebolire le pensioni private nel lungo periodo così come lo stesso effetto potrebbe derivare da un aumento delle tasse sui fondi pensione.

Glossario finanziario

Hai dei dubbi su qualche definizione? Consulta il glossario finanziario di Borsa Italiana.

VAI


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.