Pensioni: APE ecco le ultime novità

In attesa del via libera definitivo si delinea la logica del provvedimento



FTA Online News, Milano, 23 Set 2016 - 15:50

La sperimentazione del nuovo sistema dovrebbe durare due anni e interesserà anche i lavoratori del settore pubblico. Permetterà di andare in pensione circa tre anni prima del pensionamento per vecchiaia.

In pensione prima ma si sosterranno dei costi

Passo in avanti tra Governo e Sindacati per quanto riguarda l’APE, il nuovo sistema che garantirà ai lavoratori del settore pubblico e privato di andare in pensione anticipatamente (3 anni e 7 mesi prima per l’esattezza) rispetto a quanto previsto dal pensionamento per vecchiaia.

La sperimentazione, avrà una durata di due anni e vi potranno accedere i lavoratori che avranno versato almeno 20 anni di contributi.

Chi vorrà avere un anticipo della pensione dovrà però mettere in conto una decurtazione del 5% sull’assegno lordo per ogni anno di anticipazione mentre chi si troverà in condizioni disagiate subirà un taglio del 3% l’anno.

Il finanziamento dell’Ape sarà bancario e sarà garantito da un’assicurazione in caso di premorienza mentre è previsto che chi ha una qualche forma di pensione complementare avrà la possibilità di avere una rendita integrativa temporanea anticipata tramite la quale sarà possibile finanziare l’anticipo in modo totale o parziale.

Il costo complessivo sulla pensione di vecchiaia piena potrebbe raggiungere, in assenza di agevolazioni, anche il 20%.

Il costo per lo Stato, per l’intero biennio sperimentale, sarà invece compreso tra i 400 e i 600 milioni di euro.

Si delinea dunque la logica di un provvedimento non esente da costi e la cui fruizione, da parte di chi andrà in pensione, deve essere valutata attentamente.

Glossario finanziario

Hai dei dubbi su qualche definizione? Consulta il glossario finanziario di Borsa Italiana.

VAI


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.