A fine carriera con una pensione risicata

In futuro i giovani lavoratori di oggi potrebbero ricevere una pensione ridottissima



FTAOnline, Milano, 23 Feb 2015 - 10:35

Le prospettive per i giovani lavoratori di oggi non sono affatto positive anzi il rischio è quello di trovarsi alla fine della carriera con una pensione al di sotto dei mille euro al mese.

In pensione con meno di mille euro al mese

Per la "generazione mille euro" le prospettive per il futuro non sono tra le migliori.
Molti di coloro i quali oggi percepiscono una retribuzione media netta mensile fino a mille euro rischiano, una volta arrivati alla pensione, di percepire ancora meno.
Il Censis e la Fondazione Generali hanno stimato che il 65% dei giovani dipendenti di età compresa tra i 24 e i 34 anni avrà una pensione sotto i mille euro anche ipotizzando avanzamenti di carriera simili alle generazioni precedenti.
La previsione non tiene conto tuttavia dei circa 890.000 giovani della stessa età che lavorano con contratti di collaborazione e dei quasi 2,3 milioni di Neet che non studiano e non lavorano che, con ogni probabilità, percepiranno ancora meno.
Per ottenere una pensione migliore l’unica soluzione sembrerebbe quella di lavorare fino ad età avanzata. Intanto l’occupazione crolla con 1,8 milioni di occupati in meno in 10 anni una perdita che, tradotta in costo sociale, è stata pari a 120 miliardi di euro.
Il futuro delle nuove generazioni resta dunque un’incognita, l’augurio è che i precari di oggi non diventino gli anziani poveri di domani.

Glossario finanziario

Hai dei dubbi su qualche definizione? Consulta il glossario finanziario di Borsa Italiana.

VAI


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.