TFR - Le Preferenze degli Italiani

In azienda per 7 milioni di lavoratori. Circa 7 su 12 milioni di lavoratori dipendenti hanno lasciato il tfr in azienda, mentre i restanti avrebbero optato per forme di previdenza complementare



19 Mar 2008 - 10:04

Che fine ha fatto il TFR?

Quali sono le preferenze degli italiani in fatto di Tfr a distanza di otto mesi dall’entrata in vigore della riforma? Stando ai dati divulgati recentemente da Assoprevidenza circa 7 su 12 milioni di lavoratori dipendenti hanno lasciato il tfr in azienda, mentre i restanti avrebbero optato per forme di previdenza complementare.

La previdenza complementare

Hanno registrato comunque un’accelerazione significativa le forme di previdenza complementare (fondi negoziali aperti, chiusi, individuali e preesistenti), che nell’ultimo anno sono cresciute quasi del 42 per cento (41,8 per cento), rispetto al 7,2 per cento dell’anno precedente. Il 2007 si è infatti chiuso con 577 fondi operativi con un totale di 3.389.575 aderenti e un patrimonio di circa 49.000 mln euro.

Secondo la Covip dal 2002 al 2006 i rendimenti dei fondi pensione hanno superato infatti il rendimento del Tfr.

Nel 2006 il rendimento medio aggregato dei fondi pensione di nuova istituzione è stato del 3,4 per cento, contro il 2,4 per cento della rivalutazione del Tfr. I fondi pensione negoziali hanno reso in media il 3,8 per cento, i fondi aperti il 2,4 per cento. I fondi pensione preesistenti hanno reso in media il 4,2 per cento.

Se si considera invece il rendimento quadriennale, dal 2003 al 2006 il rendimento medio aggregato dei fondi pensione di nuova istituzione è stato del 23,4 per cento contro una rivalutazione netta del Tfr del 10,8 per cento.

I fondi negoziali

L’aumento di preferenze per i fondi pensione ha innalzato l'incasso di quote una tantum o annuali, tanto da spingere alcuni fondi negoziali ad optare per investimenti sulla promozione del fondo o a restituire parte del “tesoretto” agli iscritti.

Uno dei primi ad intraprendere la via “promozionale” è stato il fondo del settore legno, mobili e arredo Arco, che nel dicembre scorso ha deciso di scontare 6,5 euro a ciascun iscritto.

Analoga linea di condotta anche per Cometa, il fondo pensione dei metalmeccanici, che con 476mila, ed un surplus di bilancio di oltre 2,6 milioni di euro, ha stabilito di restituire 2,2 milioni agli aderenti sotto forma di "sconto" sul versamento delle quote dei primo trimestre 2008 (4.5 euro sui 18 di quota annuale). La restante parte sarà invece investita in attività di promozione del fondo pensione e della previdenza complementare.

Campagna per l’informazione e il miglioramento del servizio quella intrapresa da Fonchim, il fondo pensione del settore chimico, che ha deciso di destinare l'avanzo prodotto per migliorare l'efficienza del fondo e per spiegare l'utilità e il ruolo della previdenza complementare alla pur esigua quota di chi ha preferito fin qui mantenere il proprio Tfr in azienda: il 17,6% del bacino potenziale dei lavoratori del settore chimico.

Glossario finanziario

Hai dei dubbi su qualche definizione? Consulta il glossario finanziario di Borsa Italiana.

VAI


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.