Pensioni pubbliche, nuovi esoneri in vista

Lo scivolo previdenziale per i dipendenti pubblici si attiverà con il 2009.



FTAOnline News, Milano, 05 Nov 2008 - 08:53

Si colloca nell’ampio disegno di riorganizzazione e di razionalizzazione delle pubbliche amministrazioni il nuovo provvedimento firmato dal Ministro Brunetta. Con l’obiettivo di ridurre il numero dei dipendenti pubblici sono state infatti varate alcune importanti novità in materia di risoluzione del contratto di lavoro per i dipendenti che abbiano maturato 40 anni di anzianità contributiva.

Le novità

A partire dal prossimo anno e fino al 2011, il dipendente pubblico che abbia maturato 35 anni di anzianità di servizio può chiedere di essere esonerato dal lavoro nei 5 anni precedenti al momento di andare in pensione con 40 anni di anzianità contributiva. E' quanto prevede l'art.72 del decreto legge 112/2008, le cui modalità applicative sono state illustrate con una circolare firmata il 20 ottobre scorso dal ministro Brunetta

Le innovazioni contenute nell'articolo 72 sono fondamentalmente 3:

  1. l'esonero dal servizio (commi da 1 a 6);
  2. il trattenimento in servizio per un biennio (commi da 7 a 10);
  3. la risoluzione del rapporto di lavoro per chi ha 40 anni di servizio (comma 11).

L’esonero dal servizio

La richiesta di esonero dal servizio deve essere presentata improrogabilmente entro il 1° marzo di ciascun anno, a condizione che entro l'anno solare venga raggiunto il requisito minimo di anzianità contributivo richiesto. La domanda non è revocabile.

Trattenimento in servizio

Per quanto riguarda il trattenimento in servizio, la nuova normativa distingue una fase transitoria da una a regime. La differenza sostanziale tra la precedente normativa (art. 16 decreto legislativo 503/92) e la nuova risiede nella facoltà attribuita all'amministrazione di avvalersi o meno del dipendente anche dopo che ha maturato il diritto di andare in pensione.

La risoluzione del rapporto di lavoro

Infine, sulla risoluzione del rapporto di lavoro è da sottolineare che le norme sono immediatamente applicabili e l'amministrazione pubblica è tenuta a rispettare il preavviso di 6 mesi, dopo che il dipendente ha raggiunto l'anzianità massima contributiva di 40 anni.

Glossario finanziario

Hai dei dubbi su qualche definizione? Consulta il glossario finanziario di Borsa Italiana.

VAI


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.