Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

Finanza Personale 

Ocse, troppo precario il lavoro in Italia

FTAOnline, Milano  08 Set 2014 - 15:38

Il mercato del lavoro italiano non regge il confronto con i Paesi Ocse



Non è solo l’elevato tasso di disoccupazione a valere all’Italia il richiamo dell’Ocse, ma anche la scarsa qualità del lavoro disponibile, con indici di sicurezza e protezione sociale distanti dagli standard dell’organizzazione.

Il lavoro in Italia è poco europeo: troppa precarietà

L’allarme sulle condizioni del mercato del lavoro italiano è lanciato dall’Ocse, che in una sua indagine ha rilevato nel nostro Paese situazioni di particolare arretratezza.

Nel dettaglio, i numeri raccolti dall’Ocse accertano che nel Belpaese il 70% delle assunzioni avviene con la formula dei contratti a tempo determinato. Si tratta di una delle percentuali più elevate più alte registrate nei paesi Ocse; una percentuale così altà che l’organizzazione vede in questo massiccio ricorso ai contratti atipici un elemento pregiudizievole per la qualità del lavoro svolto (spesso, infatti, con tali forme contrattuali si assume personale giovane e inesperto).

Nel confronto con gli altri Paesi appartententi all’universo Ocse accusiamo ritardo non solo per quel che riguarda il tasso di disoccupazione, ma anche relativamente alla qualità del lavoro. L’Ocse descrive il mercato del lavoro italiano come vissuto da un’elevata quota di occupati con lavori di scarsa qualità. Il sistema del lavoro italiano, in particolare, finisce sotto accusa per la scarsa sicurezza del lavoro (a causa del rischio disoccupazione) e per la scarsa protezione sociale di cui i lavoratori possono godere.

Sempre secondo il rapporto Ocse, modesta – in genere – anche la qualità dell’ambiente di lavoro, con un alto numero di persone che ritiene di lavorare in condizioni difficili e stressanti e di dover svolgere mansioni complesse con risorse limitate.

Glossario finanziario

Hai dei dubbi su qualche definizione? Consulta il glossario finanziario di Borsa Italiana.

VAI


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.