Reddito di cittadinanza: in arrivo nuove regole

Entra in vigore il nuovo protocollo sul reddito di cittadinanza condiviso tra Inps e ministero della Giustizia



FTA Online, 08 Giu 2022 - 12:01

Inps e ministero della Giustizia uniscono le forze per contrastare l’erogazione della prestazione a soggetti che non ne hanno diritto. Vediamo in che cosa consiste la verifica e quali provvedimenti possono essere attuati.

 

Reddito di cittadinanza: escluso chi ha condanne passate in giudicato

È entrata in vigore l’adozione di un nuovo protocollo operativo condiviso tra Inps e ministero della Giustizia che consentirà di verificare la sussistenza dei requisiti per la concessione dell’assegno.

Nel dettaglio, il nuovo sistema consentirà, attraverso la trasmissione al Viminale dell’elenco costantemente aggiornato di tutti i richiedenti e percettori del Reddito, di verificare l’esistenza di sentenze passate in giudicato da almeno 10 anni che possono costituire fondato motivo per la revoca del sussidio statale ovvero per i reati di cui all’articolo 7, comma 3, del Dl 4/2019.

L’Inps ha comunicato che lo scambio delle informazioni tra i due enti proposti alle verifiche avverrà nel pieno rispetto della normativa sulla privacy.


Reddito di cittadinanza: in arrivo il pagamento di Giugno

Nonostante il Reddito di cittadinanza sia spesso oggetto di operazioni di modifica e aggiornamento nel corso del mese di giugno arriverà il pagamento degli emolumenti previsti che verranno erogati in base a quando è stata erogata la domanda ovvero:

  • il 15 giugno per chi ha presentato una nuova richiesta o abbia rinnovato la precedente;

  • il 27 giugno per coloro che hanno già percepito l’assegno almeno una volta negli ultimi 18 mesi e che continuino a sussistere i requisiti richiesti.

È necessario tenere a mente che la somma mensile erogata deve essere spesa entro il mese successivo e che la cifra messa a disposizione va da un minimo di 473 euro per i nuclei costituiti da una persona a un massimo di 763 euro per le famiglie con 5 componenti.

La somma cambia in caso di presenza di minori e va da un minimo di 596 euro per le famiglie composte da due persone a 765 euro per quelli che hanno 5 membri.

Per le famiglie con disabili l’importo medio sarà di 576 euro con un minimo che va da 455 per le famiglie composte da una persona a 780 euro per quelli composti da 5 persone.

 

Articoli correlati

Reddito di cittadinanza: ecco chi ha trovato lavoro

Reddito di cittadinanza: ecco un primo bilancio

Reddito di cittadinanza: come funziona e chi sono i beneficiari

Glossario finanziario

Hai dei dubbi su qualche definizione? Consulta il glossario finanziario di Borsa Italiana.

VAI


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.