Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

Lavoro

In Italia l’uguaglianza sul lavoro è ancora lontana

FTA Online News, Milano  04 Mag 2017 - 18:40

Una donna su due ritiene di non avere le stesse opportunità dei colleghi maschi



Le donne ritengono di essere svantaggiate rispetto agli uomini e le statistiche riguardo ai vertici delle aziende sembrano dare sostegno a questa impressione.
Varia anche tra uomini e donne la percezione di come viene valutato il lavoro.

L’Italia non è ancora un Paese per donne

Nonostante siano stati fatti diversi passi in avanti sembra che in Bel Paese sia lontano dall’essere all’avanguardia rispetto alla parità tra i sessi, in particolare quando si tratta di parità di trattamento sul luogo di lavoro.

Nel detaglio, secondo una indagine svolta da Hays, società che si occupa di recruitment, su un campione di oltre 200 intervistati, nonostante donne (87%) e uomini (90%) abbiano le stesse ambizioni di carriera una donna su due (49%) ritiene di non avere le stesse opportunità del sesso opposto al contrario del 73% degli uomini che crede invece nella possibilità di crescita indipendentemente dal genere di appartenenza. 7

Un dato che va di pari passo con l’esigua minoranza di personale femminile nelle posizioni di vertice: il 78% delle intervistate e il 91% degli intervistati afferma che la persona con la maggiore seniority è di sesso maschile a fronte di un 73% di donne che ha un uomo come superiore diretto.

Le differenze continuano anche quando si considerano gli aspetti retributivi con il 52% delle donne che ritiene che i colleghi maschi di pari livello percepiscano retribuzioni più importanti.

Insomma, resta ancora molto da fare, e arriva anche qualche indicazione su quali potrebbero essere i provvedimenti più apprezzati: orario flessibile (55%), la possibilità di lavorare da casa (15%), l’asilo aziendale (9%) oltre al congedo di paternità (6%).

Glossario finanziario

Hai dei dubbi su qualche definizione? Consulta il glossario finanziario di Borsa Italiana.

VAI


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.