Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

Lavoro: non è lo stipendio che spinge a cambiare

La possibilità di sviluppare nuove competenze gioca un ruolo decisivo



FTA Online News, Milano, 31 Ott 2017 - 17:27

Quando si ricerca una nuova occupazione la possibilità di sviluppare nuove competenze e di crescere professionalmente è un elemento fondamentale.
La condizione salariale non è invece una priorità irrinunciabile.

Crescere esprimendo il proprio talento

L’azienda dei sogni è quella in cui esprimere il proprio talento, sviluppare nuove competenze che consentano di crescere professionalmente.

È quanto emerge dal rapporto di Page Group, secondo il quale il 29% del campione indica la componente salariale come ragione di cambiamento, mentre lo sviluppo delle competenze è al 39%.

Si ricerca un nuovo lavoro più per ambizione che per necessità come dimostrato dal fatto che il 47% degli interpellati sia in possesso di un contratto a tempo indeterminato mentre il 45% si dichiari soddisfatto dalle proprie condizioni lavorative. Fa eco a questo rapporto l’indagine del gruppo Adecco che, intervistando 3.300 candidati e 240 referenti HR e imprenditori, ha ravvisato come il punto debole delle aziende, per il 30% dei referenti HR, sia la carriera bloccata e la scarsa crescita professionale.

La stessa percentuale si ravvisa nelle possibilità di poter esprimere il proprio talento mentre per il 25,5% dei candidati da maggiore importanza alla possibilità di crescita e di carriera.

Altri elementi di forte attrattiva per la scelta di un posto di lavoro sono un ambiente collaborativo che consenta di lavorare in un ambiente sereno (83,82% degli intervistati) e il welfare aziendale 61,75% del campione.

I professionisti, infine, tornando a quanto sostiene Page Group, sono attenti a considerare i valori etici (21%) e un adeguato work balance (20%).

Glossario finanziario

Hai dei dubbi su qualche definizione? Consulta il glossario finanziario di Borsa Italiana.

VAI


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.