Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

Lavoro

Nel 2015 licenziamenti in calo

FTAOniline, Milano  09 Mar 2016 - 09:38

Il Ministero del lavoro sottolinea le buone performance del lavoro dipendente



Diminuiscono i rapporti di lavoro cessati a causa di un licenziamento soprattutto per quanto riguarda gli uomini. Il Ministero del Lavoro rende noto che il calo più consistente si è avuto nell’ultimo trimestre con un -14,9%.

Più lavoro dipendente meno licenziamenti

Buone notizie per il lavoro dipendente che nel 2015 ha registrato delle buone performance evidenziando un netta dimunuzione dei licenziamenti dei lavoratori italiani:- 8,14% nel 2014.

Il Ministero del Lavoro sottolinea che il calo più consistente ha riguardato l’ultimo trimestre dell’anno appena trascorso con il 14,9% di licenziamenti in meno.

Diminuiscono soprattutto i licenziamenti degli uomini (-18,4%) ma è buono anche il dato delle donne (-9,3%).

Per quanto riguarda la stipula di nuovi contratti a tempo indeterminato, nel quarto trimestre 2015, sono stati 739.880 con un aumento del 100,9% rispetto allo stesso periodo del 2014 (371.514 in più).

Il dato è particolarmente significativo perché tiene conto di tutto il lavoro dipendente compreso quello domestico, agricolo e legato alla pubblica amministrazione.

Glossario finanziario

Hai dei dubbi su qualche definizione? Consulta il glossario finanziario di Borsa Italiana.

VAI


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.