Lavoro: due Italiani su tre pronti a lasciare il Paese

Cresce la propensione a fare le valigie da parte degli italiani che vorrebbero emigrare all’estero per guadagnare di più, fare carriera, e avere un miglior equilibrio tra lavoro e vita privata.



FTA Online News, Milano, 24 Set 2019 - 14:34

Complice la globalizzazione i lavoratori italiani sono diventati sempre più "mobili" arrivando ai primi posti in Europa per la propensione a spostarsi in maniera stabile altrove. Carriera e equilibrio tra lavoro e vita sono i "plus" motivazionali più gettonati.

 

Lavoro: italiani sempre pronti a fare le valigie

Trasferirsi all’estero per lavoro è più di un sogno è sempre più una prassi diffusa ed è un elemento che modifica la percezione di che cosa si debba fare per migliorare la propria qualità della vita.
Secondo una recente analisi condotta da Randstad, due italiani su tre sarebbero pronti a fare le valigie se avessero un avanzamento di carriera e un miglior equilibrio fra lavoro e vita privata (67%) il 3% in più rispetto alla media globale e il 12% in più di quella europea.
Gli italiani sono al primo posto in Europa nel pensare che "emigrare" possa dare una svolta positiva in termini di carriera (57%) mentre il 64% lo farebbe per uno stipendio più alto (+ 6% rispetto alla media complessiva). Sono percentuali non solo interessanti ma anche metro di una condizione, quella del mercato del lavoro, che è in evoluzione costante considerando che l’indagine è stata condotta in 34 Paesi del mondo su un campione di 405 lavoratori di età compresa fra 18 e 67 anni per ogni nazione che lavorano almeno 24 ore la settimana.

 

Lavoro: le mete europee preferite dagli italiani

Dovendo scegliere verso quale meta approdare al primo posto c’è la Germania (9%) seguita da Francia, Svizzera e Spagna (8%) il 7% si trasferirebbe nel Regno Unito e il 4% e il 3% rispettivamente in Austria e in Belgio. Guardando oltreoceano, la meta più ambita sono gli Stati Uniti con il 6% delle preferenze seguiti da Australia (5%), e Canada (3%).
In conclusione si potrebbe affermare che l’intraprendenza e la consapevolezza degli italiani non è venuta meno ma, al contempo, una eccessiva migrazione rischia di tradursi in un impoverimento sociale e economico per il Paese ed è quindi necessario che le imprese adottino delle strategie per attrarre talenti.

Glossario finanziario

Hai dei dubbi su qualche definizione? Consulta il glossario finanziario di Borsa Italiana.

VAI


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.