Imprese femminili 2021: in arrivo nuovi fondi dal Governo

La Legge di Bilancio 2021 del Governo destina nuove risorse finanziarie a sostegno dell’imprenditoria femminile da utilizzare a partire dal prossimo anno.



FTA Online News, Milano, 21 Dic 2020 - 11:38

Grazie alla nuova Legge di Bilancio, il Governo ha deciso di elargire un fondo d’investimento dedicato alle imprese femminili per massimizzare il contributo delle donne allo sviluppo economico italiano e per sostenere l’avvio delle attività imprenditoriali femminili, a partire dall’anno nuovo.
Il Ministero dello sviluppo economico, il Ministro dell’economia e delle finanze e il Ministero per le pari opportunità e la famiglia, hanno il compito di stabilire i criteri e le modalità di accesso al fondo da parte degli enti privati, tramite un decreto, entro 60 giorni dall’entrata in vigore della Legge.
Inoltre, come stabilito dalla Legge di Bilancio 2021, è stato istituito il “Comitato Impresa Donna”, presso il Ministero dello sviluppo economico, per garantire il corretto utilizzo delle risorse del fondo d’investimento.

Vediamo i dettagli.

 

Imprese femminili 2021: le nuove risorse del fondo di investimento

Il fondo d’investimento della nuova legge di Bilancio, destinato alle imprese femminili, consiste in una dotazione di 20 milioni di euro all’anno da elargire tra il 2021 ed il 2022 sotto forma di:

  • contributi a fondo perduto per l’avviamento di imprese da parte di donne disoccupate;
  • finanziamenti agevolati per sostenere le attività delle imprese femminili;
  • contributi a fondo perduto per integrare il fabbisogno di capitale circolante delle imprese femminili con almeno tre anni di vita;
  • investimenti per le start-up innovative e delle PMI innovative guidate da donne;
  • interventi finanziati specifici su richiesta delle singole imprese;
  • assistenza tecnico-gestionale per attività di marketing e di comunicazione, anche attraverso un sistema di voucher per le imprese femminili.

In particolare, questo fondo governativo è finalizzato a:

  • investire o rafforzare la struttura finanziaria e patrimoniale delle imprese femminili, con specifica attenzione ai settori dell’alta tecnologia;
  • superare il gender gap salariale ed occupazionale nelle professioni in cui la presenza femminile è carente, allineandosi con le direttive UE in merito;
  • diffondere la cultura imprenditoriale tra la popolazione femminile.

Imprese femminili 2021: il ruolo del “Comitato Impresa Donna”

 “Il Comitato Impresa Donna” ha il compito di controllare il corretto utilizzo delle risorse del fondo d’investimento della Legge di Bilancio 2021 e, cooperando con il Ministero dello sviluppo economico, deve contribuire alla redazione di una relazione annuale sulle attività svolte in merito al sostegno delle attività imprenditoriali femminili, da presentare in Parlamento.

Inoltre, il Comitato deve:

  • condurre analisi economiche e/o giuridiche relative all’imprenditoria femminile;
  • fornire indicazioni relative alla presenza femminile nelle imprese e nell’economia italiana a livello nazionale e regionale;
  • suggerire indicazioni relative allo stato della legislazione e dell’azione amministrativa, nazionale e regionale, in materia di imprenditorialità femminile.
Glossario finanziario

Hai dei dubbi su qualche definizione? Consulta il glossario finanziario di Borsa Italiana.

VAI


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.