Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

Lavoro

La disoccupazione è anche over 50

27 Giu 2014 - 15:46

Ben 438 mila ultracinquantenni sono senza lavoro



Muoversi sul mercato del lavoro non è più un problema solo dei giovani, in Italia. Secondo i dati Censis, sono sempre di più i disoccupati over 50, molti dei quali finiscono purtroppo tra le file dei disoccupati di lunga durata.

Cinquantenni e disoccupati in quasi 500 mila
Secondo l’istituto di ricerca socioeconomica, il fenomeno della disoccupazione in età matura starebbe assumendo proporzioni preoccupanti. I disoccupati over 50, nel dettaglio, avrebbero raggiunto quota 438 mila unità, evidenziando un’avanzata – rispetto al 2008 – pari a 261 mila persone in termini assoluti e una crescita del 146% in termini relativi. Una progressione cui l’ultimo periodo ha dato un deciso contributo, se si considera che tra il 2012 e il 2013, tra chi ha più di cinquantanni i disoccupati sono cresciuti del 17,2% (64 mila unità in termini assoluti).

Preoccupante è soprattutto il dato che riguarda gli ultracinquantenni entrati a far parte dei disoccupati di lunga durata: negli ultimi sei anni sono cresciuti del 189%, passando da 93mila a 269mila.

Conflitto generazionale
Lo studio del Censis dipinge per il panorama dell’occupazione italiano uno scenario fosco, in cui alle immense difficoltà dei giovani nell’entrare nel mondo del lavoro rispondono quelle dei loro genitori nel mantenere il livello di benessere acquisito.

Analizza lo studio: “Avere un impiego non è mai stato così difficile, soprattutto per i giovani. Ma si è ridotto l'orizzonte di opportunità anche per le persone più avanti nell'età, a partire da chi ha oggi 50 anni. Per molti di loro è scattata la ricerca affannosa del mantenimento dei livelli di benessere raggiunti e comportamenti conservativi che riflettono la riduzione oggettiva degli spazi di iniziativa e alimentano un egoismo difensivo. Il segmento degli adulti di 50-70 anni sembra in buona parte abbandonato al triste destino di esuberi, prepensionati, esodati, staffettati, senza alcun meccanismo utile per conservare almeno una porzione di quell'importante capitale umano".

Glossario finanziario

Hai dei dubbi su qualche definizione? Consulta il glossario finanziario di Borsa Italiana.

VAI


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.