Cookie
Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.
 
Lavoro

Posto fisso bye bye  


Secondo un'indagine GPF, cala il fascino del posto fisso tra i più giovani


FTAOnline, Milano 07 Gen 2010 - 11:42

I giovani sognano il posto fisso? A quanto pare no. Secondo quanto afferma una ricerca condotta dall'Istituto di Ricerca GPF, non sono la sicurezza e la stabilità a rendere appetibile un lavoro per chi ha meno di 35 anni.

Più della stabilità, pesano salario e autonomia
Del corpus degli intervistati, infatti, solo il 19,6% di chi ha tra i 18 e i 34 anni d'età ha indicato come fondamentale la sicurezza del posto del lavoro. I fattori che più attraggono i giovani sono il salario (24,4%), l'autonomia operativa e il minor tempo di impiego. Il lavoro ideale, insomma, sotto i 35 anni è: autonomo, ben retribuito e poco impegnativo in termini di tempo.

Il buon vecchio posto fisso
Con il crescere dell'età, lo scenario cambia: tra chi ha tra i 35 e i 54 anni, infatti, il posto fisso conserva sempre un certo fascino. In questo caso, le sirene della sicurezza ammaliano il 23,5% del campione intervistato. La percentuale sale ancora se si considera la fascia di età ancora più alta, tra i 55 e i 74 anni, la stabilità del lavoro viene considerata fondamentale dal 24,3% delle persone.

Paura "casa"
Il quadro che emerge dalla ricerca, nel complesso, è abbastanza preoccupante per quanto riguarda l'universo giovanile. Le conseguenze della crisi economica, infatti, sembrano essersi abbattute in maniera particolarmente evidente su chi ha meno di 35 anni. Tra i più giovani, solo il 49,3% si ritiene molto o abbastanza soddisfatto del proprio lavoro, mentre nelle due fasce d'età successive si raggiungono quote superiori al 60%. Ad agitare i sonni degli under 35 concorre la paura che il salario non basti per pagare l'affitto o la rata del mutuo: un timore condiviso dal 45.5% degli intervistati.


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.

Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.