Cookie
Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.
 
Lavoro

Occupazione: stanziati 230 milioni per giovani e donne


Via libera ai fondi a sostegno dell’occupazione


FTAOnline, Milano 09 Ott 2012 - 15:38

Una spinta all'assunzione di giovani e donne: in un momento di particolare difficoltà per l'economia italiana, l'esecutivo stanzia 230 milioni di euro per misure di sostegno all'occupazione giovanile e femminile che interesseranno i rapporti di lavoro stabilizzati o attivati entro il 31 marzo 2013.

Incentivi a donne e giovani: ecco come funzionano

Semaforo verde, anche da parte del Ministro del Lavoro, per il Decreto interministeriale che consente di riconoscere ai datori di lavoro privati incentivi da destinare al sostegno dell’occupazione dei giovani e delle donne.

La misura, di carattere straordinario, può contare su risorse finanziarie per oltre 230 milioni di euro e riguarda i rapporti di lavoro stabilizzati o attivati entro il 31 marzo 2013.

I contributi saranno riconosciuti per contratti stipulati con giovani di età fino a 29 anni o donne, indipendentemente dall’età anagrafica, secondo limiti numerici per ciascun datore di lavoro così da rispettare la disciplina comunitaria degli aiuti di Stato. Gli incentivi – pari a 12mila euro – saranno riconosciuti alle aziende che trasformeranno i contratti di lavoro a tempo determinato in tempo indeterminato e per ogni stabilizzazione di lavoratori che, attualmente, collaborano in maniera coordinata e continuativa (a progetto).

Perché gli incentivi siano erogati, la stabilizzazione dovrà riferirsi a contratti di lavoro in essere o cessati da non più di 6 mesi, mediante la stipula di contratti a tempo indeterminato, anche part-time. Previsti anche incentivi per la stipula di contratti a tempo determinato con giovani e donne, in particolare:

 • nella misura di 3.000 euro per contratti di lavoro di durata non inferiore a 12 mesi;
 • nella misura di 4.000 euro se la durata del contratto supera i 18 mesi;
 • e, da ultimo, nella misura di 6.000 euro per i contratti aventi durata superiore a 24 mesi.


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.

Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.