Cookie
Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.
 
Lavoro

Occupazione in “verde” entro il 2012


Previsioni di aumento progressivo delle professioni ad alta specializzazione


FTAOnline News 15 Gen 2009 - 11:34

Aumenterà del 5% l’occupazione nel nostro paese nei prossimi 5 anni. A sostenerlo un’indagine Isfol che preventiva una crescita di 1,2 milioni di unità entro il 2012. A crescere saranno soprattutto le professioni a basso livello di qualifica e quelle altamente specializzate. Al contrario sarà inferiore la domanda di professioni a qualifica intermedia.

L’indagine Isfol

Secondo il rapporto Isfol 2008 l'occupazione proseguirà nel trend crescente osservato nell'ultimo decennio, passando da circa 25,2 milioni di occupati nel 2007 a circa 26,4 milioni di occupati nel 2012.

Quali saranno le professioni del futuro? Secondo l’Istituto nei sei anni considerati, saranno soprattutto quelle tecniche e specialistiche (+507 mila unità) a crescere, e, anche se in maniera più contenuta, le professioni non qualificate (+409 mila unità).

Più in generale, le professioni a basso livello di qualifica che non richiedono particolari competenze professionali e/o titoli di studio dovrebbero crescere nel complesso di circa l'8 per cento. Le professioni ad alto livello di qualifica, invece, dovrebbero aumentare complessivamente di quasi il 6%, mentre le professioni a qualifica intermedia dovrebbero registrare un incremento percentuale più ridotto e pari a circa il 3 per cento.

Le proiezioni, secondo l'Isfol, sono in linea con il lento processo di cambiamento della struttura occupazionale italiana, che vede aumentare le professioni ad elevata e a bassa qualifica a scapito di quelle a qualifica intermedia.

Specializzazione al centro

Secondo le proiezioni occupazionali dell'istituto di ricerca, al 2012 le professioni intellettuali, scientifiche e di elevata specializzazione dovrebbero aumentare in misura superiore rispetto alla crescita media dell'occupazione (+8,7% contro +5%). L'aumento dell'occupazione di questo gruppo sarà prevalentemente trainato da un incremento consistente degli specialisti in scienze gestionali, commerciali, giuridiche (come ad esempio specialisti in contabilità, gestione del personale, in scienze economiche, esperti legali in imprese), che dovrebbero aumentare di circa 105 mila unità. Seguono poi gli architetti e ingegneri, per i quali si prevede un incremento di 45 mila unità di lavoro e gli esperti informatici. Nel complesso l'incremento occupazionale previsto per le professioni intellettuali, scientifiche e di elevata specializzazione dovrebbe contribuire per circa il 17% al totale della crescita dell'occupazione prevista per i prossimi 5 anni.


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.

Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.