Cookie
Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.
 
Lavoro

Lavoro: allarme disoccupazione


Il tasso di disoccupazione nei 16 paesi che utilizzano la moneta unica è balzato al 9,5% dal 9,4% di giugno


FTAOnline News, Milano 03 Set 2009 - 14:47

Il ritorno dalle vacanze ha sempre un sapore amaro sia per chi lavora e per chi va ancora a scuola ma diventa indigesto quando un lavoro non lo si ha e si diventa consapevoli che il tasso di disoccupazione ha toccato cifre davvero preoccupanti.

I numeri

In Italia, secondo i dati di Eurostat (l’ufficio statistico dell'Unione Europea), in un anno (da giugno 2008 a giugno 2009) sono stati bruciati più di 100mila posti di lavoro interinale, mentre in Europa uno su 10 è senza lavoro.  Il totale dei disoccupati nell’Unione Europea a luglio ha toccato i 21,794 milioni di cui 15 milioni nell’Eurozona, una quota che non si registrava dal 1999.

Rispetto a luglio del 2008 i disoccupati nel 2009 sono aumentati di 5,1 milione nella Ue a 27 mentre sono aumentati di 3,2 milioni nell’Eurozona.      

A soffrire maggiormente della crisi sono la Spagna con il 18,5% di disoccupazione, seguita dalla Lettonia con il 17,4% e dalla Lituania con il 16,7%.

Chi soffre di più

A farne le spese sono soprattutto i giovani assunti con dei contratti precari, i disoccupati in cassa integrazione sono aumentati esponenzialmente, mentre si è verificato un calo degli occupati a termine di oltre il 30%. Per i giovani, nel maggio scorso, la disoccupazione ha toccato il 24,9% dei lavoratori. Considerando i dati nel resto d’Europa (il tasso di disoccupazione è arrivato al 19,7% nell’area euro e di 19,85 nella Ue) l’Italia è tra gli Stati più a rischio.


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.

Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.