Cookie
Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.
 
Lavoro

Lavoro: crolla il numero degli imprenditori


Dal 2004 calo a doppia cifra


FTAOnline, Milano 28 Mag 2012 - 11:12

Secondo alcuni ha forti cause psicologiche, secondo altri è inevitabile, fatto sta che la crisi sta mettendo in seria difficoltà il tessuto imprenditoriale italiano. Negli ultimi anni, il numero di imprenditori ha subito un consistente calo nel nostro Paese, con una contrazione – solo nell'ultimo anno – vicina alla doppia cifra.

La crisi cancella l’impresa

Le difficoltà economiche stanno assottigliando le fila degli imprenditori italiani. Il declino della classe imprenditoriale italiana – sintomo delle burrascose acque in cui naviga il Paese – è ben sintetizzato dalle ultime rilevazioni sul numero di imprenditori attivi nello Stivale: erano 402mila nel 2004, sono diventati 232 mila nel 2007, marcando un calo del 42,4%.

Spaventosi anche i dati riguardanti l'ultimo anno, quando il calo delle attività imprenditoriali è stato pari al 9,8%. Entrando nel dettaglio, si scopre che la riduzione del numero degli imprenditori è dovuta oltre che alla scomparsa dal panorama economico di un discreto numero di attività, anche a un rilevante processo di aggregazione imprenditoriale.

Nella crisi generale, faticano soprattutto le donne. Le imprenditrici rappresentano ancora solo un piccolo spicchio del mondo imprenditoriale, pari al 19,6% del totale (1 su 5).


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.

Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.