Cookie
Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.
 
Lavoro

Addio ai certificati medici cartacei


Dal 13 settembre i datori di lavoro non potranno più chiedere copia cartacea del certificato medico.


FTAOnline News 01 Set 2011 - 17:36

Dal prossimo 13 settembre i datori di lavoro potranno consultare i certificati medici dei propri dipendenti on line mentre per quelli cartacei non ci sarà più vita!


Il certificato medico

Il certificato medico online contiene i dati della diagnosi, il codice fiscale del lavoratore, la residenza o il domicilio abituale, eventuale domicilio di reperibilità durante la malattia, data di inizio malattia, data di rilascio del certificato, data presunta di fine malattia, modalità ambulatoriale o domiciliare della visita eseguita.

Cosa cambia e cosa no
L’epoca dei certificati medici cartacei sta per mutare definitivamente e tutti i datori di lavoro non potranno più chiedere la copia cartacea delle attestazioni di malattia ai dipendenti. Dalla data “spartiacque” per consultare la documentazione sarà obbligatorio accedere all’utilizzo di sistemi informatici.

Manca, tuttavia, ancora un sistema di regole che supporti i datori di lavoro nella gestione del rapporto di lavoro, soprattutto con riferimento agli obblighi in capo ai lavoratori che realizzeranno le assenze.
Dal punto di vista strettamente economico e normativo nulla è cambiato nel senso che rimane l’obbligo di comunicare tempestivamente l’assenza dal lavoro poiché l’introduzione del nuovo sistema telematico non esonera il lavoratore dall’avvisare l’azienda.

Viene introdotto invece a carico del lavoratore l’obbligo di comunicare all'azienda il numero di protocollo identificativo del certificato inviato dal medico in via telematica. In questa maniera il datore di lavoro i potrà accedere alla sezione dedicata del sito web dell'Inps per visualizzare l'attestazione di malattia e di avere certezza dell’evento.

In caso di malfunzionamento dei sistemi telematici, resta l’obbligo per il lavoratore di presentare l’attestazione cartacea (rilasciata dal medico) al proprio datore di lavoro e, ove previsto, alla consegna all’Inps del certificato, secondo le modalità tradizionali previgenti.

 


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.

Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.