Bonus internet 2022 imprese: in cosa consiste e come richiederlo

Scopri in cosa consiste il bonus internet 2022, come possono usufruirne le imprese e fino a quando è possibile ottenere le agevolazioni previste dal MISE.



FTA Online, 21 Nov 2022 - 18:00
Il ministero dello Sviluppo Economico oltre a fornire i dettagli operativi per usufruire delle agevolazioni previste per l’installazione della banda larga ha prorogato i termini per l’accesso ai fondi previsti.

Bonus internet 2022 imprese: contributi, requisiti e scadenza

Il Bonus internet 2022, finanziato con un fondo da circa 589 milioni di euro, si rivolge alle micro, piccole e medie imprese che abbiano la necessità di installare una connessione internet ultraveloce o di migliorare quella esistente e consiste nell’erogazione di diversi voucher in base al servizio e al contratto sottoscritto partendo da un minimo di 300 euro fino a un massimo di 2500 euro così suddivisi:

  • Voucher da 300 euro: per l’attivazione di connessioni fino a 300 Mbit/s ed è valido per 18 mesi;
  • Voucher da 500 euro: per l’attivazione di connessioni fino a 1 Gbps e una banda minima garantita superiore ai 30 Mbit/s valido per 18 mesi;
  • Voucher da 2000 euro per l’attivazione di connessioni internet fino a 1 Gbps con una banda minima garantita che sia superiore a 100 Mbps valido per un massimo di 24 mesi.

Gli importi elencati possono essere incrementati di 500 euro per coprire i costi necessari al potenziamento della banda anche attraverso il ricollegamento della linea.

Per l’erogazione dei voucher è necessario rivolgersi direttamente agli operatori accreditati che provvederanno a effettuare la registrazione nel portale dedicato.

È importante ricordare che il termine ultimo è fissato per il 15 dicembre 2022.


Bonus internet imprese 2022: è previsto anche per i titolari di partita IVA?

Oltre all’estensione della scadenza prevista per la fruizione dei voucher, una altra importante novità è l’estensione della agevolazione anche per le persone fisiche titolari di partita IVA che esercitano, in proprio o in forma associata, una professione intellettuale per la quale è prevista l’iscrizione in appositi albi o elenchi secondo quanto previsto dall’articolo 2229 del Codice civile.

Possono aderire anche coloro i quali svolgono delle professioni non organizzate in ordini e collegi come disciplinato dalla Legge n.4/2013.

Le modalità di iscrizione e la scadenza sono le stesse previste per le imprese.



Glossario finanziario

Hai dei dubbi su qualche definizione? Consulta il glossario finanziario di Borsa Italiana.

VAI


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.