Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

Lavoro

A ottobre oltre tre milioni di disoccupati in Italia

FTAOnline, Milano  05 Dic 2013 - 12:17

Tasso di disoccupazione giovanile in ascesa al 41,2%



L'ultima rilevazione dell'Istat segnala un tasso di disoccupazione giovanile a ottobre in crescita al 41,2 per cento. Il tasso di disoccupazione dei giovani tra i 15 e i 24 anni indica la quota di disoccupati sul numero di occupati complessivi ed esclude pertanto dal conteggio il numero di giovani "inattivi", ossia che non cercano lavoro (per esempio perché impegnati con lo studio). In cifre grezze i disoccupati tra i 15 e i 24 anni sono a ottobre in Italia 663 mila, contro i 946 mila occupati nella stessa fascia d'età. Se si considerano tutti i giovani con età tra i 15 e i 24 anno, l'incidenza dei disoccupati è dell'11% ossia circa un giovane su dieci è disoccupato.

In Italia 14,39 milioni di inattivi
Complessivamente in Italia si registrano a ottobre 3 milioni e 189 mila disoccupati, come a settembre. A ottobre del 2012 erano 287 mila in meno e quindi l'incremento in un anno è stato del 9,9 per cento. Il tasso di disoccupazione italiano a ottobre si attesta al 12,5% sui livelli dello scorso settembre e in crescita dell'1,2% sul dato di un anno fa. A ottobre il numero degli inattivi tra i 15 e i 64 anni in Italia diminuisce dello 0,2% (-25 unità) rispetto a settembre. Rispetto all'ottobre 2012 si registra però un +0,4% ossia una crescita di 55 mila persone.


A ottobre in Italia risultatono occupati 22,35 milioni di persone, contro 3,18 milioni di disoccupati e ben 14,39 milioni di inattivi. In termini assoluti le variazioni rispetto a un anno fa indicano una perdita di 408 mila occupati, un incremento di 287 mila disoccupati e uno di 55 mila inattivi.  In una suddivisione per genere si può evidenziare che alla stessa data gli occupati uomini sono 13,03 milioni e le donne 9,32 milioni. Il tasso di disoccupazione per i maschi è del 12% (invariato su base congiunturale e in crescita dell'1,6% su base annuale), per le femmine del 13,2% (invariato mese su mese, in crescita dello 0,6% se si confronta con l'ottobre 2012). Prosegue nel periodo il calo delle figure a tempo pieno (-3% in un anno fino a 18,53 milioni), mentre cresce dell'1,2% il numero delle figure lavorative a tempo parziale (+1,2% sul terzo trimestre 2012 a 3,89 milioni).

Glossario finanziario

Hai dei dubbi su qualche definizione? Consulta il glossario finanziario di Borsa Italiana.

VAI


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.