Italia virtuosa senza la spesa per le pensioni

Nonostante la spending review aumenta la spesa pensionistica e assistenziale



FTA Online News, Milano, 29 Apr 2016 - 17:28

Aumentano le uscite per  il sistema pensionistico-assistenziale nonostante gli sforzi profusi da Governo di attuare una decisa riduzione della spesa pubblica corrente.
Decisa riduzione per le altre spese correnti.

Cresce la spesa pensionistico-assistenziale
La spending review non riesce a contenere la spesa pubblica corrente che al netto degli interessi è aumentata, in un anno, di 340 milioni di euro mentre la spesa pensionistico- assistenziale è salita di 3,1 milioni di euro.

I dati sono stati resi noti in un recente studio della Cgia di Mestre nella quale tra l’altro si sottolinea come, tra il 2014 e il 2015 ,le  uscite correnti si siano ridotte di 4,5 miliardi di euro a fronte di una spesa pensionistica e assistenziale cresciuta di 6,1 miliardi di euro. L’indagine mette in luce infine un altro particolare: se si eliminasse la voce di spesa per le pensioni e gli interessi sul debito l’Italia diventa virtuosa sul fronte della spesa pubblica con una percentuale al 29,7% del Pil rispetto ad una media europea del 33,9%.

Glossario finanziario

Hai dei dubbi su qualche definizione? Consulta il glossario finanziario di Borsa Italiana.

VAI


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.