Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

Tasse: il nord versa il doppio del sud

Le entrate tributarie pro capite al Nord sono quasi il doppio rispetto al Sud



FTA Online News, Milano, 18 Lug 2016 - 10:22

Il peso delle tasse è legato fortemente alla zona di residenza tanto che emerge un Paese spaccato in due dal punto di vista fiscale.
Irpef, Ires e Iva sono le tasse più gravose.

I territori più ricchi versano di più


Da una recente indagine condotta dalla Cgia di Mestre emerge un Paese sostanzialmente spaccato in due dal punto di vista fiscale.

Se al Nord le entrate tributarie pro capite ammontano a un valore medio annuo di 10.229 euro, al Sud lo stesso valore è pari a 5.841 euro a fronte di un valore che è, al Centro, di 9.485 euro.

Ogni cittadino che risiede al settentrione versa quindi quasi il doppio delle tasse rispetto a chi risiede al meridione.
Appare evidente che i territori più ricchi del Paese versano di più di quelli che lo sono meno, anche in ragione di quanto stabilito dalla nostra Costituzione.

E infatti è la Lombardia a pagare in proporzione più tasse con un esborso medio per singolo cittadino di 11.284 euro. Seguono il Lazio (10.426 euro) e il Trentino Alto Adige (10.320 euro).Chiudono la classifica la Campania (5.854 euro), la Sicilia (5.556 euro) e la Calabria (5.183 euro).

Dal punto di vista della distribuzione del gettito la parte del leone la fa ancora lo Stato centrale nelle cui casse finisce l’81,5% delle tasse che ciascuno di noi versa, grazie al gettito Irpef, Ires e Iva.

Nel 2016, conclude la Cgia, il fisco dovrebbe concederci una tregua ma il Governo dovrà trovare 15,1 miliardi di euro per congiurare, nel 2017, un forte aumento dell’Iva
Glossario finanziario

Hai dei dubbi su qualche definizione? Consulta il glossario finanziario di Borsa Italiana.

VAI


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.