Ecobonus casa 2020: con il 110% diventa superbonus

Il nuovo decreto Rilancio conferma l’ecobonus efficienza energetica e aumenta la soglia di detraibilità



FTA Online News, Milano, 28 Mag 2020 - 15:27

Ecobonus casa 2020 al 110%: come funziona? Chi ne ha diritto?

Di fronte all’emergenza Coronavirus il Governo continua a "sfornare" provvedimenti con la finalità di sostenere imprese e famiglie.
Non fa eccezione l’ecobonus casa che viene rafforzato ulteriormente rispetto alla precedente versione più "soft" grazie a una serie di correzioni inserite del pacchetto previsto dal Decreto Rilancio 2020.
Nel dettaglio, il pacchetto prevede:

  • l’aumento delle percentuali delle detrazioni per il Sismabonus ed Ecobonus al 110%;

  • la possibilità di usufruire dello sgravio fiscale immediatamente con lo sconto in fattura e con lo sconto del credito;

  • l’estensione dello sconto immediato o della cessione del credito anche a coloro che hanno realizzato lavori con il vecchio bonus ristrutturazioni.

Per poter usufruire della detrazione maggiorata al 110% è necessario svolgere contemporaneamente più interventi legati all’efficientamento energetico e questi devono produrre miglioramento del coefficiente di impatto energetico di almeno 2 classi.

Possono usufruire dell’ecobonus le persone fisiche, i titolari di partita IVA, i contribuenti con reddito d’impresa, associazioni tra professionisti e gli enti pubblici e privati che non svolgono attività commerciali.

 

Ecobonus casa 2020: interventi compresi e tetto di spesa massimo

Illustrati i punti chiave del nuovo provvedimento è necessario puntualizzare che il tetto di spesa massima previsto per poter usufruire delle nuove agevolazioni varia a seconda della tipologia di intervento previsto e quindi nella fattispecie:

  • A 100.000 euro per gli interventi di riqualificazione energetica per edifici già esistenti;

  • A 60.000 euro per finestre, infissi e tetto di edifici già esistenti;

  • A 60.000 euro per l’installazione di pannelli solari;

  • A 30.000 euro per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale.

È utile infine ricordare che i tetti di spesa e i relativi benefici messi in evidenza valgono per le spese documentate sostenute dal 1º luglio 2020 di fino al 31 dicembre 2021 e che i lavori possono partire da subito perché fa fede la data di pagamento degli stessi e non la loro messa "in cantiere".

 

Articoli correlati

Bonus casa 2020: finalmente un po’ di chiarezza
Ristrutturazione casa: ecco le agevolazioni fiscali 2020

Glossario finanziario

Hai dei dubbi su qualche definizione? Consulta il glossario finanziario di Borsa Italiana.

VAI


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.