Mutui e tredicesime: un mix da crisi

Gran parte delle spese verranno ammortizzate con la tredicesima.



FTAOnline, Milano, 06 Dic 2012 - 16:14

Con l’anno che sta per chiudere gli italiani si trovano alle prese con i debiti pregressi, spese e utenze da pagare. La situazione è sempre più difficile per quanto riguarda i mutui: c’è chi si trova in una situazione fortunata e chi no. Si può sostanzialmente creare una linea netta tra chi ha stipulato un prestito per la casa prima del settembre 2011 e quelli che lo hanno fatto dopo e/o cercheranno di farlo in futuro. Questa categoria di mutuatari deve fare oggi i conti con spread medi applicati dalle banche superiori al 4% (tra il 5% di istituti fuori mercato e il 2,8% di quelli più aggressivi). Spread che, impennatisi un anno fa, non vogliono proprio saperne di scendere. I più fortunati, sono i titolari di un mutuo a tasso variabile, che con gli interessi attuali, spenderanno veramente il minimo indispensabile, dopo comunque gli importanti rincari registrati durante i momenti più “caldi” della crisi. Aumentano invece le persone in cerca di surroga, per migliorare le condizioni contrattuali di debiti appunto sottoscritti in uno dei momenti peggiori della storia contemporanea, economicamente parlando.

Inoltre la tredicesima tanto attesa per pagare i mutui rischia di non arrivare in quanto molte aziende stanno riscontrando difficoltà nel trovare i fondi per il pagamento delle tredicesime 2012, che non solo saranno più magre degli anni passati ma addirittura potrebbero slittare a dopo Natale.  L’allarme è stato lanciato dalla CGIA di Mestre. La situazione più grave si registra nel Mezzogiorno dove, in base ad indagini a campione, ci sono aree dove fino al 50% delle PMI è indecisa se pagare le tredicesime o pagare allo Stato senza ritardi le tasse ed i contributi.
Glossario finanziario

Hai dei dubbi su qualche definizione? Consulta il glossario finanziario di Borsa Italiana.

VAI


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.