Italiani un po’ più poveri e con la casa che vale di meno

In picchiata i prezzi delle case, mentre le tasse arrivano ad un livello spaventoso



FTAOnline, Milano, 21 Lug 2014 - 18:36

Negli ultimi 5 anni i proprietari di immobili ad uso privato hanno visto salire vertiginosamente la tassazione senza che salisse il valore economico delle abitazioni.
Due fenomeni di segno opposto che hanno contribuito a ridurre la ricchezza degli italiani.

La casa perde di valore mentre le tasse salgono del 140%
Casa dolce casa si sarebbe detto non molto tempo fa per quello che gli italiani hanno sempre considerato il bene rifugio per eccellenza.
Invece sembra proprio che la casa non sia affatto immune agli effetti perduranti della crisi e che il fisco, sempre più assetato, si sia particolarmente accanito sugli immobili per poter trovare una fonte di prelievo sicuro.

Secondo uno studio condotto dalla Cgia di Mestre, tra il 2010 e il 2014, per un’abitazione di tipo civile di categoria catastale A2, il valore di mercato è diminuito del 15% mentre le imposte ordinarie sono cresciute del 104% portando l’incidenza sul valore dell’immobile dall’1,6 per mille al 3,6 per mille, il che significa un aumento di ben il 140%.
Se si considera un’abitazione di tipo economico (categoria catastale A3)  la riduzione del prezzo di mercato è stata del 15% con un aumento del peso fiscale dell’88% e un’incidenza sulle imposte a carico di questa tipologia di immobile in crescita del 121 per cento.

Cifre e percentuali da capogiro che fanno intuire come da un lato, il settore edilizio stia vivendo una crisi da incubo e come, dall’altro lato, gli italiani si trovino ad essere più poveri trovandosi penalizzati proprio su ciò che ritenevano essere l’investimento più propizio.

Glossario finanziario

Hai dei dubbi su qualche definizione? Consulta il glossario finanziario di Borsa Italiana.

VAI


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.