Mutui: Piano Famiglie vs Fondo solidarietà

Differenze tra due strumenti “Sospendi rate” del mutuo.



FTAOnline, Milano, 25 Feb 2013 - 11:41

Quando le rate del mutuo diventano un peso troppo grande e non si riesce a pagare puntualmente, si può ricorrere a degli strumenti che consentono alle famiglie in difficoltà di sospendere il pagamento delle rate per un certo periodo di tempo.

Sono due le soluzioni per riuscire a sospendere il pagamento delle quote e permettere alle famiglie di respirare per un po’:  una è  il “Piano famiglie” voluto dall’Abi, l’Associazione bancaria italiana, che insieme a 13 associazioni dei consumatori, ha rinnovato per la quinta volta consecutiva e che prevede la possibilità di chiedere la sospensione del pagamento delle rate del mutuo. Le richieste (da consegnare in banca compilando il modulo apposito che ogni istituto elabora sulla base del fac-simile Abi) vanno presentate entro il 31 marzo.

L’altra soluzione è il “Fondo di solidarietà per i mutui per l’acquisto della prima casa” che deve essere ancora approvato ma che dovrebbe ricevere l’ok e essere attivo ad aprile e permetterà di sospendere il pagamento delle rate del mutuo.

DIFFERENZE

Condizioni per beneficiare dei fondi
Piano famiglie: possono fare domanda coloro che perdono il posto di lavoro a tempo determinato e/o va in cassa integrazione (a patto che gli eventi si siano verificati entro il 28 febbraio).
Fondo di solidarietà: possono fare domanda solo coloro che hanno perso un posto di lavoro a tempo indeterminato, oltre che per morte o sopraggiunta non autosufficienza del mutuatario (al pari del Piano famiglie).

Tipo di mutuo
Piano famiglie: sono ammessi i mutui prima casa fino a 150 mila euro ed esclude quelli stipulati con tasso variabile a rata costante. Non utilizza come riferimento i parametri Isee (indicatore della situazione economica equivalente) ma il reddito lordo imponibile che non può superare i 40 mila euro per poter avere accesso all’agevolazione di sospensione rata.
Fondo di solidarietà: contempla mutui per la prima casa fino a 250mila euro a tasso fisso, variabile e misto. L’Isee non deve superare 30mila euro. Si differenzia dal reddito perché tiene conto anche del patrimonio (mobiliare e immobiliare) e delle caratteristiche di un nucleo familiare (tipologia, numero).

Sospensione rate

Piano famiglie: le rate sono sospese per 12 mesi. La moratoria può essere di due tipi: 1) sospensione della sola quota capitale (in questo caso si paga solo la parte interessi della rata); 2) sospensione integrale della rata e applicazione del tasso contrattuale al debito residuo.
Fondo di solidarietà: le rate sono sospese per 18 mesi.

Interessi
Piano famiglie: gli interessi delle rate sospese sono addebitate al mutuatario al termine della sospensione allungando la durata del mutuo. Quindi gli interessi delle rate sospese restano a carico del mutuatario. Questo comporta però che se al termine della sospensione le condizioni reddituali del mutuatario non sono migliorate, il rischio di ritrovarsi nuovamente in difficoltà con il rimborso del mutuo (aggravato dai vecchi interessi) è alto. Secondo le stime Bankitalia vi è purtroppo ancora un 25%, che anche dopo la moratoria non è riuscito a riprendere regolarmente i pagamenti.
Fondo di solidarietà: gli interessi maturati nel periodo di sospensione vengono rimborsati (senza applicazione di ulteriori interessi), a partire dal pagamento della prima rata successiva alla ripresa dell’ammortamento, con pagamenti periodici (aggiuntivi rispetto alle rate in scadenza e con pari periodicità) per una durata che sarà definita dalla banca sulla base degli elementi forniti dal mutuatario. Quindi gli interessi da corrispondere a fine periodo sono a carico della Banca che a sua volta potrà richiederli al Fondo statale.

Glossario finanziario

Hai dei dubbi su qualche definizione? Consulta il glossario finanziario di Borsa Italiana.

VAI


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.